Turchia, naufragio di un barcone di migranti. Quattro le vittime, 20 i dispersi e 38 i sopravvissuti

Turchia, naufragio di un barcone di migranti. Quattro le vittime, 20 i dispersi e 38 i sopravvissuti

Almeno quattro migranti sono morti e altri 20 risultano dispersi dopo che il barcone sul quale viaggiavano si è rovesciato nelle acque del Mar Nero davanti alle coste di Kocaeli, in Turchia. A riferirlo l’agenzia di stampa Anadolu, precisando che le squadre di soccorritori sono al lavoro per salvare i superstiti.

Secondo l’Anadolu, 38 migranti sono stati tratti in salvo finora. Quella dalla Turchia alla Romania, attraversando il Mar Nero, è la nuova rotta usata dai migranti per raggiungere l’Europa del nord e soprattutto la Germania. Rotta decisamente meno rischiosa e soprattutto meno costosa, visto che il transito via mare sul mar Nero è limitato, e senza particolari rischi. I migranti traversando la Turchia e successivamente il mar Nero, arrivano in Romania, poi hanno diverse scelte, proseguire verso la Slovacchia e la Repubblica Ceca per poi traguardare in Germania, o rischiare il percorso attraverso l’Ungheria, l’Austria e poi la Germania.

 

 

 

Share