Vasco Rossi: uno straordinario successo. 220mila il pubblico al Modena Park, decine di migliaia nei cinema, 5 milioni su Rai1

Vasco Rossi: uno straordinario successo. 220mila il pubblico al Modena Park, decine di migliaia nei cinema, 5 milioni su Rai1

Grande successo a Modena con 220 mila fan in delirio per Vasco Rossi. Il rocker originario di Zocca ha trascinato ancora una volta il pubblico, pagante, con le sue canzoni e un grande spettacolo, come accade ormai da decenni, ogni volta che sale sul palco. Un successo con pochi precedenti, nonostante la diretta Tv. Ha funzionato molto bene anche la macchina della sicurezza e al “Modena Park” Vasco Rossi si è espresso cosi’: “Il nemico non è l’odio è la paura. Voi siete qui, avete sfidato la paura”. Il concerto è durato circa 3 ore. Vasco è arrivato in elicottero da Rimini, è atterrato a un paio di km ed è poi arrivato in macchina al parco Ferrari. Il primo brano è stato “Colpa D’Alfredo”, poi il cantante modenese ha ripercorso la sua lunga carriera con i brani che hanno letteralmente trascinato i suoi fan. Non è mancato un grande momento con Gaetano Curreri che, come un tempo, lo ha accompagnato al piano. Quindi il gran finale con “Sally”, “Un senso”, “Vita spericolata”, ma soprattutto il pezzo che tradizionalmente chiude i suoi concerti, ovvero la “mitica” “Albachiara”.

“Una serata magica, unica, per certi versi irripetibile”. Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli ha commentato così nella notte, sulla sua pagina Facebook, il concerto di Vasco Rossi a Modena Park, con oltre mezzo milione di visualizzazioni entro la mattina della domenica e centinaia di commenti positivi per l’organizzazione dell’evento. “Il primo ringraziamento – ha scritto il sindaco – va a tutte e tutti voi: a chi era al Modena Park, a chi era nelle piazze, a chi era davanti alla televisione e a chi ha portato pazienza per un evento davvero epocale. Siete stati protagonisti”. E poi ha aggiunto: “Grazie a Vasco Rossi. Chiunque abbia avuto la fortuna di ascoltarlo si è reso conto di quanto sia stato straordinario. Stasera ha fatto la storia. L’energia e la passione di queste ore rimarranno molto a lungo nei nostri cuori”. A proposito dell’apparato organizzativo, con un piano predisposto per garantire l’accoglienza in città di oltre 220 mila persone (dalla mobilità al sistema dei parcheggi, dai controlli preventivi all’apparato sanitario fino alla tutela delle persone più fragili) il sindaco ha sottolineato come l’evento sia stato reso possibile dal lavoro organizzativo e preparatorio di mesi da parte di migliaia di persone che hanno vigilato sulla sicurezza e sulla salute dei presenti: “Grazie a tutti loro. E’ stato un concerto indimenticabile, e Modena come sempre ha offerto la sua bellezza per una cornice che ha colpito gli spettatori di tutta Italia. Avanti insieme”.

Straordinario anche il successo per la trasmissione in diretta dedicata al concerto di Vasco Rossi andato in onda ieri sera su Rai1: lo spettacolo condotto da Paolo Bonolis ha totalizzato il 36,14 di share con 5 milioni 633 mila spettatori medi. Dopo la mezzanotte il concerto di Modena Park ha avuto una media del 44.8 di share con 4 milioni 739 mila spettatori. Tuttavia, non sono mancate le polemiche sugli intermezzi di Bonolis, consirati molto invasivi dal popolo dei fan di Vasco Rossi. La Rai però si difende: “Il progetto editoriale in tv si è basato su 28 dei 38 brani eseguiti a Modena Park da Vasco Rossi, tutti i più importanti, per i quali gli organizzatori dell’ evento hanno concesso i diritti di trasmissione televisiva, avendo riservato alla proiezione nei cinema la versione integrale del concerto”. Lo ha precisato all’ANSA Gianmarco Mazzi, responsabile per Rai1 del programma “La notte di Vasco”, dopo le critiche social piovute ieri sera sul programma e sul conduttore Paolo Bonolis.

Share