Torino: donna si dà fuoco all’INPS. È grave. Era disoccupata da gennaio.

Torino: donna si dà fuoco all’INPS. È grave. Era disoccupata da gennaio.

Era disoccupata da qualche mese la donna di 46 anni, residente a Settimo Torinese, che oggi si è data fuoco all’interno della sede Inps di Torino Nord, in corso Giulio Cesare, procurandosi ustioni sul 70% del corpo.

L’azienda in cui lavorava la donna aveva chiuso a gennaio e lei, dopo un primo periodo di malattia, aveva chiesto l’indennità di disoccupazione. Stamattina, poco prima di mezzogiorno, si è messa in coda come tutti gli altri e poi, arrivato il suo turno, ha chiesto all’impiegata a che punto fosse la sua pratica. Quando le è stato risposto che ci volevano tempi tecnici e altre verifiche ha tirato fuori dalla borsa due bottiglie di alcol e si è data fuoco prima che potessero fermarla.

“Si è data fuoco qui, in mezzo alle persone che aspettavano il loro turno agli sportelli. Aveva il volto avvolto dalle fiamme, è stato terribile”. I dipendenti della sede descrivono così quei primi momenti di terrore. A soccorrerla sono stati proprio loro, con alcuni estintori.

Subito soccorsa, è stata prima trasportata all’ospedale San Giovanni Bosco, poi, viste le gravi condizioni, al centro grandi ustionati del Cto dove è ricoverata in prognosi riservata. Sull’accaduto sta indagando la polizia.