Sabato 1 luglio, Roma, piazza Santi Apostoli: l’appello di Articolo1-Mdp di Roma e del Lazio

Sabato 1 luglio, Roma, piazza Santi Apostoli: l’appello di Articolo1-Mdp di Roma e del Lazio

Alle 16.30 di sabato primo luglio avrà luogo a Roma, in piazza Santi Apostoli la manifestazione indetta da Campo progressista e Giuliano Pisapia, alla quale ha aderito, tra gli altri, anche Articolo1-Mdp. Pubblichiamo qui di seguito il testo dell’appello lanciato online da Articolo1-Mdp di Roma e Lazio per un larga partecipazione alla manifestazione. In coda all’appello, l’indicazione su dove poter aderire via Internet.

Il testo dell’appello, i primi firmatari, e dove si può aderire via Internet

PRIMO LUGLIO, SANTI APOSTOLI, ORE 16.30  TUTTI IN PIAZZA PER RIPARTIRE. DA SINISTRA

Il primo luglio a Roma, in piazza Santi Apostoli, si darà avvio alla fase di costruzione di un nuovo progetto politico, di un’alleanza ampia e inclusiva, aperta a tutte le forze della sinistra, a quelle provenienti dal civismo, dalle associazione laiche e cattoliche, dall’ambientalismo, in grado di restituire voce e rappresentanza a quei milioni di cittadini di centrosinistra che non hanno condiviso le scelte politiche attuate negli ultimi anni. Un’alleanza in grado di presentarsi al Paese e al corpo elettorale in netta discontinuità con quelle scelte politiche, sociali ed economiche, compiute, con gli anomali accordi e le convergenze parlamentari con il centrodestra che il Pd a guida Renzi ha portato avanti nell’attuale legislatura. Un’alleanza in grado di porre al centro delle sue ragioni fondanti i temi del lavoro, dei diritti, della lotta alla povertà e alle diseguaglianze. Un’alleanza fondata sui nostri valori di sempre e sull’attuazione della Costituzione repubblicana.

Articolo Uno – Mdp quindi non si scioglie. Anzi, partecipa con le proprie bandiere all’appuntamento del primo luglio: saremo il nerbo fondamentale di questo processo aperto e partecipato, mettendo a disposizione il lavoro di questi mesi, le elaborazioni compiute, le voci raccolte, le intelligenze di cui dispone, le strutture costruite nei territori. E soprattutto la nostra ferma volontà di ricostruire e includere. Articolo Uno – Mdp di Roma e del Lazio si impegna a essere  protagonista di questa nuova sfida, mettendosi al servizio di un’ampia alleanza in grado di offrire un’alternativa al nostro paese, assumendo su di sé e sin da ora, in modo esplicito e rigoroso, l’impegno per dare vita a un programma politico, coraggioso e innovativo.

Una forza autonoma e alternativa al Pd, un progetto condiviso e la confluenza in una sola lista per le prossime elezioni politiche. Sono questi gli obiettivi a cui lavoreremo con passione e convinzione per affrontare il prossimo, decisivo appuntamento elettorale. Una forza che, sulla costruzione del suo gruppo dirigente, delle candidature e quindi delle stesse liste elettorali sarà capace di scegliere forme di consultazione ampie e partecipate.

Il risultato delle elezioni amministrative ci consegna, in queste ore, la netta conferma dell’analisi da noi compiuta nell’assumere la decisione di dare vita al nostro movimento e che, schematicamente, si può così riassumere:
– gran parte del nostro popolo non va più a votare perché privato della sua rappresentanza politica;
– il Pd di Renzi non costituisce più per il Paese la grande novità a cui guardare per produrre un profondo cambiamento nel merito delle scelte economiche e sociali da compiere;
– lo sbocco di una crisi così prolungata, senza scelte di discontinuità in grado di riagganciare la crescita affrontando il tema del lavoro e delle diseguaglianze, non può che avvenire a destra;
– la stessa unità del centrosinistra a livello locale, se privata di una netta discontinuità rispetto alle scelte da compiere a livello nazionale, non risulta essere in grado di ricondurre su di sé la non partecipazione al voto.

E’ anche per queste ragioni che, dopo il risultato delle amministrative, l’iniziativa del primo luglio si carica di un più grande significato e, al contempo, di una grande speranza. Tenere insieme l’obiettivo della ricostruzione della sinistra con i tempi propri che questo processo comporterà e l’urgenza nell’immediato di affrontare la prossima scadenza elettorale nazionale, unendo tutte le forze democratiche e progressiste, diviene l’impegno fondamentale a cui oggi guardare e per il quale decidiamo di impegnarci anche nel nostro territorio con lealtà e con tutte le energie di cui disponiamo.

RICCARDO AGOSTINI
PIERO LATINO
ALFREDO D’ATTORRE
LIONELLO COSENTINO
MAURA COSSUTTA
ALDO D’AVACH
GIULIA URSO
FABIO FADDA
MICHELE CARDULLI
ROBERTA AGOSTINI
STEFANO DITRAGLIA
ALESSIO ARINGOLI
RICCARDO SBORDONI
STEFANIA GIUSTI
BRUNO ROMAGNOLI
MAURA PESCIARELLI
CLAUDIO MOREZZI
SIMONETTA NICOLAI
ROBERTO LEONI
ELISA GULLINO
ROBERTO SCIACCA
LOREDANA GRANIERI
CARLO PUGLIELLI
BENEDETTA RINALDI FERRI
ANDREA MORICHINI
MAGHI FANO
PIETRO MORONI
ALIDA CASTELLI
SIMONE MORICHINI
LAURA MOSCHINI
UGO PICCARRETA
FRANCESCA LONGO
DANIELE STAZI
ROSSELLA COSSU
GABRIELE MASTRODDI
VALENTINA DESIDERI
ANDREA SECCI
RITA PASQUALETTO
GIORGIO PICCARRETA
ROBERTO PORTOGHESI
CRISTIANO DANI
GIANNI BETTI
DOMENICO FISCHETTO
CARLO ROSSI
GINO AGNETO
OMBRETTA BUZZI
MARCELLO GAROZZO
TESSY LUCIANO
BENEDETTO BARBONA
MAURIZIO SANTARELLI
ALBERTO TACCHIA
VIRGINIA ALIMENTI
EMILIO CERA
PAOLO PUTRINO
DANIELA CAMPAGNOLO
GIORDANO PUTRINO
GIUSEPPE BENINCASA
LUCA GIACHELLO
VINCENZO DI VINCENZO
MARIA ZACCONE
MARIA MORALDI
FRANCO LEONE
RICCARDO LEONE
GIOVANNA SAVINI

Chi vuole firmare, può aderire via facebook, sottoscrivendo nei commenti a questo link