Germania. Nozze omosessuali. Il Parlamento approva la modifica del Codice civile: “il matrimonio è tra due persone di sesso diverso o dello stesso sesso”. Prevista anche la stepchild adoption

Germania. Nozze omosessuali. Il Parlamento approva la modifica del Codice civile: “il matrimonio è tra due persone di sesso diverso o dello stesso sesso”. Prevista anche la stepchild adoption

 La Germania apre ai matrimoni omosessuali e diventa così il 14mo Paese europeo a riconoscere le nozze tra persone dello stesso sesso. Il Bundestag tedesco ha approvato il progetto di legge voluto dalla Spd con 393 sì e 226 no, in una votazione su cui ha pesato l’atteggiamento ambiguo di Angela Merkel che, dopo aver fatto cadere la sua opposizione di principio ai matrimoni e persino alle adozioni per i gay, ha scelto il no affermando che per lei il matrimonio è, da Costituzione, l’unione tra un uomo e una donna. Un esercizio di equilibrismo politico per non intestare un provvedimento condiviso dalla maggioranza dei tedeschi solo all’opposizione, a meno di tre mesi dalle elezioni politiche.

L’equiparazione delle nozze fra persone eterosessuali e omosessuali, con la possibilità anche di adottare figli, è passata alla Camera bassa con i voti di Spd, Linke, Verdi e di un quarto dei deputati della Cdu, 75 su 310, a cui era stata lasciata libertà di coscienza. Del partito della cancelliera hanno votato a favore il ministro della Cancelleria, Peter Altmaier, la ministra della Difesa, Ursula von der Leyen, quella della Cultura, Monika Grutters, e la sottosegretaria agli Esteri Maria Bohmer. Contro ha votato invece il capogruppo cristiano-democratico, Volker Kauder, anche lui dubbioso sulla costituzionalità del provvedimento. Il Bundesrat aveva già approvato la legge che dovrebbe entrare in vigore entro la fine dell’anno.

La Merkel ha ricordato che negli ultimi anni erano stati eliminati “passo dopo passo” le discriminazioni per le coppie omosessuali, ma mancava il diritto di adottare bambini; e dopo aver riflettuto a lungo sul benessere dei minori, ha detto, è arrivata alla conclusione che “anche l’adozione dovrebbe essere possibile” per le coppie omosessuali. Tuttavia a suo giudizio l’articolo 6 della Costituzione tedesca si riferisce solo al matrimonio tra un uomo e una donna. La Merkel ha comunque definito “emozionante” il dibattito e si è augurata che dal voto scaturiscano rispetto, pace sociale e coesione. Fuori dal Reichstag, decine di coppie gay hanno sfidato la pioggia battente per festeggiare un “voto per l’amore” che corona 20 anni di battaglie politiche del movimento Lgbt. Il codice civile cambia stabilendo che “il matrimonio è stipulato a vita tra due persone di sesso diverso o dello stesso sesso” ed estende a queste ultime una serie di diritti tra cui l’adozione. Già dal 2001 le coppie gay e lesbiche in Germania avevano le ‘eingetragenen Partnerschaften’, le unioni civili tra persone dello stesso sesso. Il matrimonio omosessuale, è già legale in una ventina di Paesi, fra cui 13 europei (Olanda, Belgio, Spagna, Norvegia, Svezia, Portogallo, Islanda, Danimarca, Francia, Regno Unito esclusa Nordirlanda, Lussemburgo, Irlanda e Finlandia) più Usa, Canada, Argentina, Uruguay, Brasile e Colombia.