Domani ci sarà. Online il nuovo sito della Fillea Cgil

Domani ci sarà. Online il nuovo sito della Fillea Cgil

Domani ci sarà: questo lo slogan che campeggia sul nuovo sito della Fillea Cgil, realizzato a tempo di record, circa tre mesi, il cui completamento è previsto entro l’estate con la messa a regime di alcuni servizi, attualmente in fase avanzata di rodaggio, come un’app che consentirà di verificare in tempo reale la propria busta paga e mandare un “SOS” alla Fillea di prossimità in caso di dubbi e per chiedere aiuto.

Di semplice consultazione, essenziale ed intuitivo, responsive, il nuovo sito punta a dare a lavoratori e addetti del settore informazioni utili in pochi click, ad esempio sul proprio contratto nazionale e relativa tabella salariale, e sul contratto di secondo livello, selezionando l’azienda o il territorio. Al tempo stesso, il sito punta ad avvicinare i lavoratori a quella “Fillea reale” fatta di strutture territoriali, di operatori e delegati, che rappresenta il cuore vivo e pulsante del sindacato, e che anche nella “Fillea virtuale”, cioè nel sito, avrà un ruolo determinante. Il sito sarà anche un punto di riferimento per tanti altri “navigatori” – che le statistiche indicano come abituali frequentatori di filleacgil.it – cioè studenti universitari, consulenti, piccoli imprenditori, artigiani, amministratori locali, ed ovviamente giornalisti, che sanno di poter trovare nel sito degli edili Cgil informazioni aggiornate, comunicati e interviste, dati economici dei vari comparti, infografiche, ricerche e documentazioni, oltre a rubriche come #Bastamortisullavoro, la storica pagina che riporta il cronologico degli infortuni mortali, realizzata dalla Fillea attraverso il costante monitoraggio della stampa locale e le informazioni provenienti dai territori.

Con il nuovo sito, ed un sempre maggiore impegno nei vari social media – Facebook, Youtube, Instagram, Google+, Flickr, cui ultimamente si è aggiunto il canale pubblico su Telegram, anch’esso in fase di rodaggio – la Fillea rilancia dunque la propria strategia comunicativa, in un momento speciale per il sindacato di Viale Morgagni, in cui sono al via importanti progetti e sperimentazioni, come racconta il segretario generale Alessandro Genovesi “abbiamo appena lanciato il progetto ‘Piccole Pietre, un fondo per aiutare le strutture territoriali a sperimentare giovani quadri, donne, uomini, migranti. A giugno partirà inoltre la nuova Scuola di Formazione Sindacale Residenziale, una ‘piccola Ariccia’ dove formare ogni anno circa 80/100 tra funzionari e delegati sulla contrattazione, facendo i conti con le trasformazioni e le novità che il mondo del lavoro sta conoscendo. Il tutto dentro un piano di risanamento economico che sta andando bene (come ogni anno il Bilancio consuntivo Fillea 2016 è integralmente pubblicato sul sito internet) e con la Fillea Cgil che, con i sue circa 300 mila iscritti, si conferma il primo sindacato, sia negli impianti fissi, sia (dati Casse Edili ed Edilcasse certificati, anno edile 2016) nel settore dell’edilizia per poco meno di mille iscritti (seconda la Filca Cisl e terza la Feneal Uil).

Un dato, quello del tesseramento in edilizia, che soprattutto ci consegna un tasso nazionale di sindacalizzazione di oltre il 62% e che conferma la grande forza del sindacato confederale unitario in questo settore, come hanno dimostrato anche le recenti mobilitazioni del 25 Maggio su pensioni, sicurezza, lavoro e per il rinnovo del contratto nazionale”.

Share