Allerta meteo della Protezione Civile, in arrivo forti venti e temporali

Allerta meteo della Protezione Civile, in arrivo forti venti e temporali
Una perturbazione in transito sui Balcani porterà nella giornata di domani temporali e venti forti sulle regioni centrali e meridionali. Sulla base delle previsioni disponibili il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un’allerta meteo che prevede, a partire dalla mattinata, precipitazioni diffuse, localmente anche molto intense e accompagnate da grandinate, fulmini e forti raffiche di vento, su Lazio, Abruzzo, Molise, Basilicata e Calabria. Venti forti e di burrasca sono invece attesi dalla serata su Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e Calabria.
Poi le previsioni, elaborate nel medio periodo dal portale specializzato il meteo.it: “Secondo gli ultimi dati, riferiti alla prima metà di luglio – si legge – nella nota che illustra le previsioni ci sentiamo di porre, tuttavia, una certa prudenza in riferimento a una possibile reiterazione del caldo anomalo anche per la prima fase del prossimo mese.  Le ultime elaborazioni del nostro modello sul lungo termine, pur vedendo comunque una continuazione di un clima estivo mediamente stabile sull’Italia e sul Mediterraneo, pongono qualche dubbio sulla fermezza degli anticicloni nonché anche sulla collocazione prevalente dei massimi di pressione.
INCURSIONI TEMPORALESCHE? – I centri più saldi degli anticicloni, potrebbero porsi sull’Ovest Mediterraneo e sulle aree elleniche. Promontori più flessibili, invece, potrebbero interessare i settori centrali del Mediterraneo. Ciò a causa di frequenti interferenze, verso questo comparto europeo, di una circolazione più fresca e instabile con sede sul Nord Europa, tra il Mare del Nord e i settori baltici, ma spesso influente verso l’Europa centrale e le aree centro settentrionali del nostro bacino.  Insomma, una prima parte di luglio con, comunque, prevalenti giornate di sole e di bel tempo, ma senza grossa continuità.
TEMPERATURE NELLA MEDIA, FREQUENTE INSTABILITA’ SUI RILIEVI – Si prospetta, quindi, una fase all’insegna di un’estate senza grosse persistenze anticicloniche, con temperature tutto sommato nella norma, o solo qualche eccesso sulle aree tirreniche e nord occidentali, e frequente instabilità sui rilievi. Torneremo, ovviamente, ad aggiornare, con dati via via più freschi, l’evoluzione per la prima parte di luglio”.
Share