Roma, sabato è la notte dei musei: aperture straordinarie fino alle 2. Le iniziative principali

Roma, sabato è la notte dei musei: aperture straordinarie fino alle 2. Le iniziative principali

Sabato 20 maggio 2017, simultaneamente in trenta paesi europei, torna a Roma ‘La Notte dei Musei’, un invito a scoprire i luoghi di cultura della capitale, con musei civici, musei statali e altri spazi espositivi e culturali della città straordinariamente aperti dalle ore 20 fino alle 2 di notte (ultimo ingresso ore 01.00).Promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, con il coordinamento organizzativo di Zètema Progetto Cultura, l’iniziativa è un’occasione per visitare in orario serale le mostre permanenti e temporanee ospitate dagli spazi coinvolti e per assistere, al tempo stesso, agli spettacoli in programma, pagando solo un biglietto d’ingresso al museo pari a 1 euro oppure ad ingresso completamente gratuito, dove espressamente previsto.

Tra i principali musei e spazi culturali coinvolti: Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Macro, Macro Testaccio, Museo dell’Ara Pacis, Museo di Roma Palazzo Braschi, Museo di Roma in Trastevere, Mercati di Traiano, Musei di Villa Torlonia, Teatro di Villa Torlonia, Galleria d’Arte Moderna di Roma, Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Museo Delle Mura, Museo Carlo Bilotti, Museo Pietro Canonica, Museo Napoleonico, Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina, Museo Civico di Zoologia, Accademia Nazionale di San Luca, Accademia D’Armi Musumeci Greco, Carcer Tullianum, Casa dell’Architettura, Chiostro del Bramante, Complesso del Vittoriano, Palazzo delle Esposizioni, Museo Storico dell’Arma dei Carabinieri, Museo del videogioco Vigamus, Auditorium Parco della Musica, Polo Museale Sapienza Università di Roma.

Saranno straordinariamente aperti al pubblico per la Notte dei Musei, ad ingresso gratuito, la Camera dei Deputati, dalle ore 20 alle ore 2 (ultimo ingresso da piazza Montecitorio all’1.30), e il Senato della Repubblica, dalle ore 20.00 alle ore 24 (ultimo ingresso da piazza Madama ore 24). Partecipano alla Notte dei Musei anche importanti accademie e istituzioni culturali straniere che apriranno eccezionalmente al pubblico in orario serale. A cura dell’Ambasciata greca si svolgerà, ad ingresso gratuito, in Protomoteca (ore 20.30) il concerto di Christoforos Staboglis (baritono) e Sotiris Louizos (piano); la Reale Accademia di Spagna, nel complesso conventuale di San Pietro in Montorio, propone le mostre “Oltre ogni ragionevole dubbio” e “L’anima del Gotico Mediterraneo”, ad ingresso gratuito; l’Accademia di Francia, a Villa Medici, con apertura straordinaria fino alle 24.00, promuove la mostra “Yoko Ono” e Claire Tabouret “One day I broke a mirror”, ingresso 1 euro; alla Casa di Goethe, visite guidate alla collezione permanente e alla mostra “Punti di vista”, ingresso 1 euro; all’Accademia D’Ungheria, nel prestigioso Palazzo Falconieri, apertura gratuita al pubblico della galleria e del cortile fino alle ore 24.00, con visite guidate alla mostra “Mettici la faccia!” Artisti critici d’Ungheria dagli anni settanta ad oggi dalla collezione del Ludwig Museum di Budapest”, proiezione di film e musiche.

Il Ministero dei Beni Culturali in una nota spiega che “La Festa dei Musei 2017, in continuità con quanto proposto da ICOM – International Council of Museums – punta i riflettori sul patrimonio materiale e immateriale che per ragioni politiche, storiche, ideologiche è stato fino a oggi emarginato o escluso dalla presentazione al pubblico. Il tema di questa seconda edizione della festa dei Musei è ‘Musei in Contes[x]t: raccontare l’indicibile nei musei’. Inoltre, così come per la passata edizione, la Festa dei Musei prevede un’offerta diversificata per fasce orarie e target di pubblico: la mattina di sabato 20 maggio è incentrata su famiglie e bambini con il tema ‘Il Patrimonio per i bambini’, il pomeriggio è dedicato a tecnici, curiosi e appassionati con ‘Il racconto del Patrimonio’, ‘Largo all’esperto’ e ‘Dietro il Patrimonio’, mentre il programma serale – al costo simbolico di 1 euro – è dedicato al grande pubblico, con ‘Lo spettacolo della cultura’ eventi che coinvolgono tutte le arti. La giornata di domenica 21 maggio, invece, è rivolta a tutte le categorie possibili di pubblico con il tema ‘Il Patrimonio per/di tutti’.

Share