Roma. Ex Buffetti della Magliana, denunciata la presenza di amianto su alcuni capannoni

Roma. Ex Buffetti della Magliana, denunciata la presenza di amianto su alcuni capannoni
“Questa mattina abbiamo nuovamente incontrato un gruppo di cittadini, che si sono costituiti in un apposito Comitato, lamentando la presenza di coperture in eternit-amianto su due capannoni ormai da tempo in disuso e senza alcuna manutenzione nella ex fabbrica Buffetti posizionata nel quartiere della Magliana, fra Via di Villa Bonelli, Via della Magliana e Via della Magliana Nuova”. E’ quanto dichiarano in una nota Piergiorgio Benvenuti e Fabio Ficosecco rispettivamente Presidente Nazionale e segretario per Roma Capitale del Movimento Ecologista Ecoitaliasolidale.
“Peraltro – continua la nota – in questi giorni sono particolarmente allarmati e preoccupati dopo l’incendio nella fabbrica di rifiuti a Pomezia nella quale sembrerebbe fossero presenti anche strutture in amianto. Si tratta di un edificio costituito da più capannoni, una ex fabbrica da tempo in disuso, e sul tetto di almeno tre strutture – sostengono i cittadini – vi sarebbe presenza di eternit. Il pericolo è che da anni non sono state fatte le dovute manutenzioni, sovente vi sono volatili che contribuiscono a far disperdere polvere da tali coperture in una zona ad alta densità di popolazione con palazzi che distano da tale struttura solo qualche decina di metri. Non solo, proprio accanto al muro dell’edificio vi è un banco di frutta, una farmacia, un bar con tavoli all’esterno e non molto distante una scuola”.
“Chiediamo immediato accertamento della presenza di eternit e quindi di amianto sul tetto dell’ex fabbrica che potrebbe creare seri problemi ai residenti della zona, abbandonata e quindi senza alcun controllo, in assenza dei dovuti impianti antincendio, tanto che in caso di incidente potrebbe determinare un rischio ambientale di notevole proporzione”.
“Già in passato – ricordano gli esponenti di Ecoitaliasolidale – presentammo le dovute segnalazioni agli organi competenti, ma a distanza di anni nessuna risposta e nessun intervento. Chiediamo pertanto al Municipio XI, all’Amministrazione di Roma Capitale, alla Regione Lazio e alla ASL competente immediati interventi per far bonificare la struttura ed avviare una seria opera di riqualificazione dell’area”.
“Chiederemo nei prossimi giorni – concludono Benvenuti e Ficosecco – un incontro urgente alla commissione Ambiente della Regione Lazio e inizieremo una nuova raccolta firme accanto ai residenti della Magliana”.
 
Share