Femminicidio nella capitale, una donna di 47 anni massacrata dal suo convivente in un appartamento del centro storico

Femminicidio nella capitale, una donna di 47 anni massacrata dal suo convivente in un appartamento del centro storico

Ancora un femminicidio, questa volta nella capitale, dove un uomo di 55 anni ha ucciso la propria convivente con diversi colpi alla testa e poi si è consegnato ai carabinieri, poco prima delle sei della mattina del 1 maggio. Ha descritto l’aggressione e l’omicidio in un appartamento di vicolo del Babuino, a due passi dalla ‘Barcaccia’ di piazza di Spagna. Vittima una donna di 47 anni. I militari, dopo l’autodenuncia dell’uomo, sono subito accorsi sul posto e hanno trovato il corpo della donna, privo di vita, riverso sul letto. 

Da una prima ispezione, il corpo della donna presenta ferite da corpo contundente alla testa. I militari ipotizzano che l’uomo, al culmine di una discussione, abbia afferrato un oggetto e quindi colpito con violenza la donna in testa, uccidendola. Ancora da chiarire le esatte motivazioni del delitto. Secondo i primi riscontri lui, dirigente di banca, era legato alla vittima da tempo e da qualche settimana convivevano nell’appartamento nel cuore di Roma. Entrambi avevano avuto dei figli da matrimoni precedenti. I carabinieri, durante le prime indagini hanno ascoltato anche gli altri inquilini del bel palazzo al centro di Roma. Nessuno però ha riferito di aver udito liti o grida durante la notte. Nei giorni scorsi però, sempre i vicini, hanno raccontato di litigi tra i due.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.