Catanzaro, 15enne uccide per motivi passionali un coetaneo e si costituisce. L’omicida è il figlio di narcotrafficante

Catanzaro, 15enne uccide per motivi passionali un coetaneo e si costituisce. L’omicida è il figlio di narcotrafficante

Un ragazzo di 16 anni è stato ucciso nella notte, con tre colpi di pistola, a Mileto. La vittima è Francesco Prestia, studente. Il fatto di sangue è avvenuto nella frazione Calabrò. Il sedicenne è morto sul colpo ed inutili si sono rivelati i soccorsi. I carabinieri hanno già identificato il presunto autore dell’omicidio. Si tratta di un 15enne del posto, A.P., figlio di un pregiudicato del luogo arrestato a gennaio per narcotraffico. Si indaga sul movente dell’omicidio. Non è esclusa la pista passionale che porterebbe a una rivalità per una ragazzina contesa. Indagano i carabinieri con il coordinamento della procura per i minori di Catanzaro. L’omicida, dopo l’agguato, si è presentato in caserma dai carabinieri, indicando anche il luogo del delitto. I militari arrivati in pochi minuti sul posto, non hanno potuto far altro che accertare, con i medici del 118, la morte della vittima.

Share