Rastrellamento nazifascista del Quadraro, i 5 Stelle disertano le cerimonie. Assenti Sindaco, Assessori e Presidenti di Municipio

Rastrellamento nazifascista del Quadraro, i 5 Stelle disertano le cerimonie. Assenti Sindaco, Assessori e Presidenti di Municipio

La denuncia arriva da una Consigliera Comunale del Pd, Laura Coccia, ma la scelta delle maggioranze 5 Stelle che governano il Colle Capitolino ed i Municipi che gravitano in uno dei luoghi simbolo della resistenza al nazifascismo, nei giorni in cui si celebra l’anniversario della resistenza sono decisamente dolorosi per tutti coloro che ne conservano il ricordo. La dem Coccia denuncia come “nessun componente della Giunta capitolina, né il presidente del consiglio comunale e neanche i presidenti di Municipio, questa la vergognosa e desolante scena alla quale hanno assistito i cittadini romani intervenuti alle celebrazioni per il 73° anniversario del rastrellamento del quartiere del Quadraro, avvenuto per mano dei nazifascisti nel 1944. Uno degli episodi simbolo e fondamento della nostra storia e della nostra democrazia repubblicana non desta più il dovuto interesse per l’amministrazione grillina. Un terribile vuoto di memoria per la nostra storia e di rispetto per chi ha dato la propria vita per la libertà che avevamo già denunciato in occasione dell’assenza della sindaca Raggi alle Fosse Ardeatine e della Appendino, lo scorso dicembre a Torino, alla commemorazione delle vittime della rappresaglia fascista del 1922. Al grave sgarbo istituzionale si aggiunge anche un triste e spiacevole episodio personale. Pur essendo note a tutti le mie difficoltà di spostamento, gli organizzatori, dopo la fine della prima parte della cerimonia in Largo dei Quintili, non hanno neanche atteso il mio arrivo in Piazza dei Tribuni per deporre le corone. Anche questo dettaglio, ovviamente secondario, dà il senso della inadeguatezza di questa famosa nuova classe dirigente a cinque stelle”.

C’è altro da aggiungere? Decisamente no. Probabilmente la sindaca Raggi ed i suoi tanti consiglieri ed assessori, erano occupati in altre faccende, dimenticando una pagina storicamente importante di questa città.

Condividi

Leave a Reply

Your email address will not be published.