Inchiesta ‘carburanti’, l’ex sottosegretario Cosentino incassa 7 anni e 6 mesi di carcere. Condannati anche i due fratelli

Inchiesta ‘carburanti’, l’ex sottosegretario Cosentino incassa 7 anni e 6 mesi di carcere. Condannati anche i due fratelli

Il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) ha condannato l’ex sottosegretario Nicola Cosentino (Pdl) a 7 anni e sei mesi di carcere al termine del processo di primo grado (“Carburanti”) in cui era imputato per estorsione e illecita concorrenza con l’aggravante mafiosa. Prescritto il reato contestato all’ex prefetto di Caserta ed ex deputato Pdl, Maria Elena Stasi. Condannati anche i fratelli di Nicola Cosentino, Giovanni e Antonio, rispettivamente a 9 anni e 6 mesi e a 5 anni. L’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Napoli si era concentrata sulle attività di gestione di impianti di distribuzione carburanti tra Casal di Principe e Villa di Briano, in provincia di Caserta.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.