Gorla (Fillea Cgil). Comuni terremotati: Anas, nessun coordinamento con enti pubblici per Rete viaria, Piano Scuola e Piano Casette. Ognuno per proprio conto. Un errore il conferimento diretto degli appalti

Gorla (Fillea Cgil). Comuni terremotati: Anas, nessun coordinamento con enti pubblici per Rete viaria, Piano Scuola e Piano Casette. Ognuno per proprio conto. Un errore il  conferimento diretto degli appalti

Una “scoperta” che porta alla luce un fatto singolare che riguarda i comuni colpiti dal terremoto. È stata fatta da Graziano Gorla, segretario nazionale della Fillea Cgil, il sindacato dei lavoratori delle costruzioni,  dopo aver letto le carte relative alle opere programmate dall’Anas. Il sindacalista pone una domanda che, a nostro parere, abbisogna di una risposta urgente e di un intervento che corregga quella che, benevolmente, si può chiamare una disattenzione. Il rischio evidente è di lasciare prive di collegamenti, quanto meno carenti, scuole e casette.

Gorla pone una domanda, chiedendo, come si dice, a chi di dovere, “perché nei comuni interessati dalla ricostruzione post sisma del Centro Italia, l’Anas non coordina i propri interventi sulla rete viaria con quelli programmati dalle istituzioni pubbliche su Piano Scuole e Piano Casette?”. L’interrogativo se l’è posto dopo la lettura dell’elenco delle opere programmate dall’Anas nei Comuni colpiti dal sisma del Centro Italia dove si realizzeranno i 21 edifici scolastici. “Si evince chiaramente – afferma Gorla – che la maggior parte delle opere viarie non è coordinata con quelle programmate sull’edilizia scolastica, fatto incomprensibile, che rappresenta una evidente contraddizione”.

Dalla Fillea l’auspicio “che in vista dell’improcrastinabile scadenza dell’apertura delle scuole a settembre, si agisca al più presto per superare questa contraddizione, intervenendo sia sul modo di lavorare sia sugli obiettivi da raggiungere”. Infine “pur comprendendo l’esigenza di fare presto – conclude Gorla – rimaniamo contrari  all’annunciata pratica di conferimento diretto degli appalti, per di più al massimo ribasso”.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.