Editoria. I giornalisti del Sole24ore in sciopero dopo la notizia degli avvisi di garanzia al direttore e a nove manager per false comunicazioni e appropriazione indebita

Editoria. I giornalisti del Sole24ore in sciopero dopo la notizia degli avvisi di garanzia al direttore e a nove manager per false comunicazioni e appropriazione indebita

I giornalisti del Sole 24 ore hanno proclamato uno sciopero a oltranza finché l’attuale direttore, Roberto Napoletano, non esca dal giornale. La decisione dell’assemblea è avvenuta dopo la notizia che il direttore è indagato, assieme a 9 manager della passata gestione aziendale, per false comunicazioni sociali. In assemblea permanente e in sciopero lunedì anche l’agenzia Radiocor Plus, mentre Radio 24 trasmette senza le firma dei giornalisti. La Federazione nazionale della stampa, insieme con l’Associazione Lombarda dei giornalisti e l’Associazione Stampa romana esprimono la massima solidarietà ai colleghi del Gruppo e chiedono, assieme a loro, massima discontinuità al vertice del giornale.

Ventitre giornalisti si dichiarano “persone offese”

Intanto, ventitre giornalisti si sono dichiarati “persone offese” per la vicenda che ha portato all’iscrizione nel registro degli indagati dell’attuale direttore responsabile Roberto Napoletano e di un gruppo di ex manager per i reati di false comunicazioni sociali e/o appropriazione indebita. “Come azionisti, dipendenti e giornalisti della testata – scrivono in una nota – ribadiamo il nostro interesse al pieno accertamento dei fatti, delle eventuali responsabilità penali e/o amministrative ipotizzate o che dovessero emergere nel prosieguo delle indagini a tutela della piena trasparenza della gestione aziendale, nonché della reputazione del Sole 24 ore e, dunque, di ciascuno dei giornalisti che vi hanno lavorato e che vi lavorano”. “Continueremo quindi – prosegue il gruppo dei 23 – ad affiancare la magistratura milanese con il profilo istituzionale che abbiamo scelto fin dall’inizio del nostro intervento come ‘persone offese’ affinché, nel più ampio contraddittorio, sia fatta piena luce su qualunque condotta illecita che, se accertata, fra l’altro sarebbe fonte di danni morali e materiali nei confronti dei dipendenti/azionisti/giornalisti del Sole 24 ore”.

La federazione nazionale della stampa: solidarietà ai giornalisti e discontinuità nella governance

“La Federazione nazionale della stampa, insieme con l’Associazione Lombarda dei giornalisti e l’Associazione Stampa romana esprimono la massima solidarietà ai colleghi del Gruppo e chiedono, assieme a loro, massima discontinuità al vertice del giornale”, si legge in una nota della Fnsi in seguito allo sciopero a oltranza proclamato dai giornalisti del Sole 24 Ore fino a quando l’attuale direttore, Roberto Napoletano, non uscirà dal giornale. “È necessario – prosegue la nota della Fnsi – che la magistratura faccia piena chiarezza su tutta la vicenda per accertare le eventuali responsabilità ma già fin da ora è fondamentale che, in attesa che l’inchiesta segua il suo corso, per salvaguardare quanto più possibile la credibilità del giornale e di tutta la redazione, vengano tagliati tutti i legami con la passata gestione”.

Condividi

Leave a Reply

Your email address will not be published.