Finalmente la sindaca Raggi scopre il portale di Roma Capitale. Ecco lo stato dell’arte dell’Amministrazione

Finalmente la sindaca Raggi scopre il portale di Roma Capitale. Ecco lo stato dell’arte dell’Amministrazione
Finalmente, dopo che in più occasioni avevamo chiesto all’Amministrazione di Roma Capitale una maggiore trasparenza nella comunicazione, evitando di ricorrere ripetitivamente ed esclusivamente all’utilizzo dei social, dei portali di partito o movimento ed addirittura sugli account personali, finalmente la sindaca di Roma decide di utilizzare per le sue comunicazioni, in attesa di avere qualche volta anche un confronto con la stampa il sito del Campidoglio, nella sezione Ufficio stampa, con uno spazio specifico, “La sindaca informa”, a disposizione dei cittadini. Un passo in avanti? Ci auguriamo di sì, anche se ci crediamo poco. Ci consenta, la sindaca, il beneficio del dubbio, anche perché le risposte potrebbero essere mediate e probabilmente non immediate. E’ chiaro che l’intenzione è quella di accontentare i cittadini più che la stampa, ma i media, la parola è assolutamente chiara, dovrebbero essere in condizione di fare il proprio lavoro e fino ad oggi questo non è quasi mai accaduto.
 
La sindaca lancia “trasparenza e partecipazione” come stella polare
 
Malgrado tutto questo la notizia va data ed ecco le ‘pillole’ diffuse questo sabato di metà novembre a firma della Sindaca Raggi.
 
“Trasparenza e partecipazione sono la nostra stella polare. Per questo ho deciso di inaugurare questo spazio ed informarvi personalmente di quanto stiamo facendo in Campidoglio – scrive Raggi – A Roma finalmente si apre una stagione di risparmi, efficientamento e lotta agli sprechi. In giunta abbiamo adottato nei termini di legge lo schema di bilancio previsionale. Nessuna delle recenti amministrazioni ha mai fatto una cosa del genere. Da oggi quindi diamo un taglio netto al passato. E questo l’ho voluto fare anche simbolicamente tagliando la carta di credito del sindaco e mantenendo così un impegno preso in campagna elettorale.
 
Nel bilancio stanziati 366 mln per il trasporto pubblico
 
Nel bilancio abbiamo stanziato oltre 366 milioni di euro per il trasporto pubblico, abbassato la tariffa sui rifiuti con un risparmio in bolletta per i romani compreso tra l’1,5% e il 2%, congelato le tariffe dei servizi pubblici a domanda individuale. Abbiamo individuato fondi per 10 milioni di euro che verranno distribuiti ai Municipi per interventi su strade e viabilità, e investito sulle politiche sociali per la famiglia più risorse per 39 milioni di euro. Abbiamo fatto tagli sostanziosi, invece, su spesa per servizi istituzionali, generali e di gestione.
E a riprova che anche sul terreno della riduzione della spesa facciamo sul serio, ecco alcuni semplici dati che lascio a voi giudicare. Le precedenti amministrazioni hanno stipulato solo dal 2012 al 2015 ben 124 contratti a tempo determinato per dirigenti esterni, e 187 contratti per staff Sindaco e assessori: una spesa complessiva di 29.606.617,45 euro (oltre 7 milioni e 400mila euro l’anno). Noi finora abbiamo stipulato 33 contratti relativi all’attività di staff di sindaco e assessori, per una spesa totale di poco più di 1 milione e 800mila euro. Un cambiamento che si commenta da sé.
Ma il nostro imperativo è anche l’efficientamento delle aziende municipalizzate, in primis di Atac. Rappresentano un punto di svolta su questo percorso l’arrivo di 150 nuovi autobus, la sperimentazione dei controllori fissi a bordo, i 20 milioni di euro che stanzieremo per la manutenzione dei bus e un piano straordinario anti-evasione che a breve sarà presentato. Sono i solidi paletti che mettiamo per ridare ossigeno, trasparenza e futuro alla più importante azienda di trasporto pubblico in Europa, lasciata sull’orlo del baratro da chi l’ha gestita in passato.
 
Attivi i primi 21 varchi elettronici della Ztl, stop ai bus turistici
 
Sempre in tema trasporti da oggi sono attivi i primi 21 varchi elettronici della Ztl Anello Ferroviario: stop quindi ai bus turistici senza permesso in centro che saranno multati in caso di violazioni. Entro il 2017 verranno realizzati ulteriori 53 varchi Ztl grazie a fondi europei. Il nostro obiettivo è tutelare sempre più il cuore della nostra città.
Intanto, dopo il terremoto del 30 ottobre, che è stato avvertito anche nella nostra città, abbiamo completato i controlli in tutti i 1.500 edifici scolastici della Capitale, rispondendo prontamente alle molte segnalazioni e richieste di sopralluogo provenienti dai territori. Non si sono resi necessari interventi strutturali. I risultati dei controlli non hanno evidenziato criticità. L’incolumità dei cittadini è per noi una priorità. In particolare dei nostri bambini e ragazzi. Come madre e come cittadina, prima ancora che da Sindaca.
Abbiamo lavorato anche sul tema dell’abusivismo commerciale. Da noi ci sarà tolleranza zero. Solo nel mese di ottobre sono stati effettuati oltre mille controlli al giorno ed elevate multe per un controvalore di circa 3,3 milioni di euro. Abbiamo messo nel mirino filiera della contraffazione, racket della criminalità e danno erariale: lo dimostrano gli oltre 31.400 controlli effettuati solo a ottobre in tutti i Municipi, con 1.607 sequestri amministrativi e 646 sanzioni emesse.
Sono poi orgogliosa di annunciare un nuovo passo avanti per trasformare il Comune in una casa di vetro aperta a tutti i cittadini. Abbiamo deciso di aderire al Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) grazie al quale l’accesso ai servizi online di Roma Capitale avverrà con un unico nome utente e un’unica password, senza bisogno di ulteriori registrazioni. E questo subito dopo aver reso confrontabili i dati dei bilanci di Roma Capitale con “Open Bilancio”, e mentre diamo il via alla consultazione per l’Agenda Digitale di Roma Capitale. Vogliamo la macchina amministrativa comunale sempre più digitale.
Prima di salutarci, voglio annunciarvi che abbiamo aperto per la prima volta al pubblico l’area archeologica del Circo Massimo, il più grande edificio per lo spettacolo dell’antichità. E a breve cento cittadini romani verranno sorteggiati per visitarla gratuitamente. Continueremo a fare della città un polo di attrazione anche attraverso eventi mirati: è già on-line l’avviso pubblico per gli eventi di spettacolo da realizzare la notte di San Silvestro nelle aree del Circo Massimo e dei Fori Imperiali. Infine oggi, dopo il grande successo dei primi appuntamenti, torna la ‘Notte dei Musei’. Saranno aperti, dalle 20 alle 24, al prezzo simbolico di 1 euro”.
 
Virginia Raggi
(Sindaca di Roma Capitale)
Share

Leave a Reply