Cgil Roma e Lazio. Michele Azzola nuovo segretario generale. Prende il posto di Di Berardino in scadenza di mandato. Per lui un nuovo incarico

Cgil Roma e Lazio. Michele Azzola nuovo segretario generale. Prende il posto di Di Berardino in scadenza di mandato. Per lui un nuovo incarico

Cambio della guardia alla segreteria generale della Cgil Roma e Lazio. Michele Azzola prende il posto di Claudio Di Berardino che per otto anni ha diretto una delle più importanti organizzazioni territoriali della Confederazione di Corso d’Italia. Lo statuto della Cgil prevede infatti che dopo due mandati (otto anni) i dirigenti sia delle organizzazioni territoriali che di categoria lascino l’incarico. Si tratta di un processo di avvicendamento e di rinnovamento che impegna il sindacato nel suo complesso ad ogni livello in un difficile lavoro che coinvolge le assemblee alle quali spetta la decisione sugli incarichi. Un fatto di democrazia e partecipazione di grande rilievo che, se non andiamo errati, è regola solo nella Cgil. Di Berardino sarà chiamato ad assumere un importante incarico sempre all’interno della Cgil, mettendo a disposizione della Confederazione l’ esperienza e il lavoro portato avanti in particolare negli otto anni di segreteria generale. Alla assemblea della organizzazione tenuta presso il Centro Congressi Frentani che ha eletto Azzolla era presente anche Susanna Camusso, segretario generale della Cgil. Il nuovo segretario generale è un friulano, di Udine, 51 anni, una “carriera” sindacale che parte della organizzazione Cgil dei lavoratori dei Trasporti di cui è stato anche segretario nazionale. Attualmente ricopriva il ruolo di segretario nazionale del Slc Cgil, sindacato dei lavoratori della comunicazione.

Dal “terremoto” al Campidoglio a quello devastante che ha colpito l’Italia centrale

Subito dopo essere stato eletto – riferisce Rassegna.it – Azzola ha affermato: La mia elezione cade in un momento assai complicato nel panorama cittadino e regionale. Penso al terremoto politico che sta interessando l’amministrazione capitolina, ma soprattutto a quello vero, devastante, che ha colpito l’Italia centrale lasciando sul campo 294 vittime, molti feriti e oltre 2500 sfollati. Dopo ogni sisma si dibatte sempre sulla necessità di adeguare abitazioni e strutture alle norme antisismiche, che ridurrebbero le vittime e i danni. Passata l’emergenza, purtroppo, questo argomento finisce nel dimenticatoio. Sino al terremoto successivo. È per questo che dobbiamo pretendere lo sviluppo di un progetto per la ristrutturazione abitativa di tutte quelle realtà collocate su zone sismiche, con finanziamenti pubblici certi e vincoli a eseguire i lavori temporaneamente definiti. È una battaglia che la Cgil di Roma e del Lazio porterà avanti e continuerà anche quando l’onda delle emozioni sarà finita”.

La priorità rimane il lavoro:poco, precario, mal pagato, di bassa qualità

L’altra priorità rimane il lavoro. “Poco, precario, mal pagato, di bassa qualità. M’impegnerò – ha detto – a partire da oggi stesso a far diventare la Cgil di Roma e Lazio la casa di tutte le vertenze che investono l’intero territorio regionale e un punto di riferimento certo per tutte le iniziative legate alla rigenerazione urbana, soprattutto nelle periferie, al miglioramento dei servizi, alla lotta agli sprechi e alle inefficienze che mettono sempre più in difficoltà i cittadini e i lavoratori”.

I primi messaggi di congratulazioni sono arrivati dai segretari generali della Cisl di Roma capitale e Rieti e della Cisl del Lazio, Paolo Terrinoni e Andrea Cuccello e dal numero uno della Uil, Roma e Lazio, Alberto Civica: “Congratulazioni e un grande in bocca al lupo a Michele Azzola – scrivono i dirigenti Cisl – per il delicato e importante incarico che andrà a ricoprire a capo della Cgil di Roma e del Lazio”. “Ci auguriamo di proseguire con Azzola – scrive Alberto Civica – la proficua collaborazione già avviata con il predecessore, Claudio Di Berardino, un compagno e un amico a cui vanno i nostri ringraziamenti per le battaglie sindacali affrontate con spirito di squadra e lealtà reciproca e i nostri più affettuosi saluti”. Gli auguri arrivano anche dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti: “Voglio rivolgere i migliori auguri di buon lavoro al nuovo segretario generale della Cgil di Roma e del Lazio, Michele Azzola per questo nuovo e importante incarico. Colgo l’occasione per ringraziare il segretario uscente, Claudio Di Berardino, che in questi anni ha svolto un lavoro preziosissimo e autorevole al servizio dei lavoratori e della comunità”.

 

 

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.