Al via le Paralimpiadi di Rio. Oltre 4000 atleti in gara da più di 160 paesi. Ieri la cerimonia inaugurale

Al via le Paralimpiadi di Rio. Oltre 4000 atleti in gara da più di 160 paesi. Ieri la cerimonia inaugurale

Si è svolta ieri, mercoledì 7 settembre, diciotto giorni dopo la conclusione dei Giochi Olimpici a Rio de Janeiro, la cerimonia di apertura della XV Paralimpiade Estiva, la prima, nella storia, in continente sudamericano. In 4500 gli atleti in rappresentanza di 176 nazioni hanno sfilato all’interno dello storico impianto della città carioca. La nutrita delegazione italiana è stata guidata dalla portabandiera Martina Caironi; alle sue spalle, il presidente del Cip, Luca Pancalli ed il segretario generale e capo missione dell’Italia, Marco Giunio De Sanctis. “Volevamo lasciare il segno del nostro passaggio a Rio de Janeiro, nella consapevolezza che questo paese continuerà a vivere dopo che si spegneranno i riflettori dei due eventi che l’hanno illuminato, Olimpiade e Paralimpiade – le parole di Pancalli – Citando Madre Teresa di Calcutta, qualsiasi gesto è una goccia nell’oceano ma senza quel gesto avremo una goccia in meno. Per questo abbiamo scelto di raccogliere fondi per favorire l’attività sportiva per tutti, disabili e non, nelle zone povere di Rio”.

Balli, colori e canti, per sancire l’inizio dell’avventura paralimpica, con un pizzico di polemica: la Bielorussia ha infatti sfilato con la bandiera della Russia, esclusa per la nota vicenda del “doping di Stato”. “Auguro a tutti voi di conseguire risultati che accrescano il vostro orgoglio, perché voi siete l’Italia e la bandiera consegnata a Martina Caironi è qualcosa che ci unisce”. Queste alcune delle parole utilizzate dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel caloroso videomessaggio inviato per l’inaugurazione di ieri sera a Casa Italia Paralimpica.

Le gare inizieranno oggi e si concluderanno il 18 settembre. Gli sport per queste Paralimpiadi sono 22: l’atletica leggera, le bocce, il calcio a 5-un-lato e il calcio a 7-un-lato (entrambi per persone con disabilità visive), la canoa, il canottaggio, il ciclismo su strada e su pista, l’equitazione, il goalball (un gioco simile alla pallamano che si gioca in squadre di tre atleti con disabilità visive), il judo, il nuoto, il basket in sedia a rotelle, la pallavolo, il sollevamento pesi, il rugby in sedia a rotelle, la scherma in sedia a rotelle, il tennis in sedia a rotelle, il tennistavolo, il tiro, il tiro con l’arco, il triathlon e la vela. È la prima volta alle Paralimpiadi per la canoa e per il triathlon.

Un calendario con i giorni in cui si assegnano le medaglie nei vari sport si può consultare qui.

Share

Leave a Reply