Scotto: l’alleanza del Pd con Verdini prende forma e sostanza politica dal Sul, da Napoli e Cosenza

Scotto: l’alleanza del Pd con Verdini prende forma e sostanza politica dal Sul, da Napoli e Cosenza

Non serve scomodare Giolitti per svelare quanta retorica sul Mezzogiorno è finita nella palude del trasformismo e dei compromessi con classi dirigenti da sempre sulla tolda di comando. Non è un caso che l’alleanza  del Pd con Verdini sta prendendo forma in maniera pubblica e stabile nel Mezzogiorno di Italia.  Dopo il sostegno al  candidato del Pd a sindaco di Cosenza, ora l’endorsement di Verdini va alla candidata del Pd impegnata nel riconquistare Napoli. Verdini arriva nel capoluogo campano, candida parenti di boss influenti di Rione Traiano, difende Cosentino in carcere e attacca la senatrice antimafia Rosaria Capacchione.

Attenzione non si tratta di errori nella compilazione di una lista o di schermaglie polemiche. Si tratta di un programma politico chiaro e di un messaggio evidente: mi pongo come garante principale di interessi che fino a qualche anno fa erano stati rappresentati dal blocco “berlusconiano”. La selezione e la qualità delle classi dirigenti del Sud può avvenire  con la legittimazione governativa del peggio che la politica locale esprime.

È un’iniziativa da non sottovalutare e non va relegata alle notizie di colore locale in una stagione di crisi di credibilità della politica potrebbe avere il sopravvento e il partito della nazione potrebbe averne uno dei suoi caratteri fondativi.

Share

Leave a Reply