Catania. Segretario Fiom assolto in due processi per vicende legate alla sua attività sindacale

Catania. Segretario Fiom assolto in due processi per vicende legate alla sua attività sindacale

In due distinti processi penali, Stefano Materia, segretario della Fiom-Cgil di Catania, è stato assolto dalle accuse che gli erano state mosse a seguito della sua attività sindacale nell’ambito di due vertenze. Lo rende noto il sindacato. Nel primo caso Materia è stato assolto dal Giudice di Pace di Belpasso, perché il fatto non sussiste avendo esercitato un diritto di critica sindacale, davanti al quale doveva rispondere di aver offeso la reputazione dell’ amministratore della Sud Europa Industrie s.r.l. Nel secondo episodio, il dirigente dei metalmeccanici è stato assolto, perché il fatto non sussiste, dalla Corte d’appello di Catania dall’accusa di aver invaso ed occupato (e con lui sono stati assolti anche cinque dipendenti ovvero Natale Corsaro, Santa D’Accurso, Giovanni D’Agostino, Giovanni D’Amico e Giuseppe Lombardo) l’azienda Acim s.r.l. nei confronti della quale gli imputati avevano organizzato uno sciopero. In primo grado erano stati condannati. Sono stati assolti dal Gup di Catania, Vincenzo Sciavarrello e Flora Ponturo, accusati di falsa testimonianza nel corso del processo, perché il fatto non sussiste. Stefano Materia e Giacomo Rota, segretario generale della Camera del Lavoro di Catania, hanno espresso la loro soddisfazione per la positiva conclusione delle due vicende e considerano le pronunce dei giudici etnei, ormai diventate “cosa giudicata”, come importanti precedenti giurisprudenziali.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.