Salvo il salario accessorio dei dipendenti di Roma Capitale. Disco verde dell’Avvocatura dello Stato a Tronca. Sciopero revocato

Salvo il salario accessorio dei dipendenti di Roma Capitale. Disco verde dell’Avvocatura dello Stato a Tronca. Sciopero revocato

È arrivato in Campidoglio l’ok dell’Avvocatura dello Stato alla modifica del fondo per il salario accessorio dei dipendenti capitolini così da evitare pesanti decurtazioni in busta paga. Il commissario capitolino Francesco Paolo Tronca ha illustrato ai sindacati i dettagli dell’operazione e lo sciopero dei dipendenti capitolini in programma il 27 gennaio è stato revocato.  “Sono arrivati importanti impegni da parte del commissario – ha detto il segretario generale della Fp Cgil di Roma e Lazio Natale Di Cola al termine dell’incontro in Campidoglio – Tronca  ha garantito che entro il primo febbraio sarà erogato il salario accessorio ai lavoratori, che ci sarà domani il nuovo fondo da 157 milioni di euro come avevamo chiesto e soprattutto che da lunedì ci sarà il tavolo per superare l’atto unilaterale della giunta Marino, e anche che ci sarà l’azione con il Governo per ottenere gli emendamenti presentati dall’onorevole Causi”. E aggiunge: “Continueremo le assemblee (nella foto una delle ultime manifestazioni che si sono svolte sul Colle Capitolino ndr) ma sospendiamo l’iniziativa dello sciopero perché ci sono le condizioni per trovare un’intesa e arrivare a un nuovo contratto, che restituisca ai lavoratori i soldi persi nel 2015”. Più che positiva, dunque, la reazione dei sindacati che rilanciano però su altre 4 vertenze ancora rimaste irrisolte: “La questione ‘salario accessorio’ si sta avviando verso una soluzione positiva. Una buona notizia per i lavoratori che hanno lottato fino ad oggi per vedersi riconosciuto un diritto. Ci aspettiamo ora da parte del Commissario Tronca uguale attenzione per le vertenze ancora in piedi, come quelle riguardanti Atac e Ama, Roma Multiservizi, gli asili nido e le scuole materne. Senza dimenticare il capitolo bilancio”. Così, in una nota, il segretario generale della Cgil di Roma e del Lazio Claudio Di Berardino, il responsabile della Cisl di Roma Mario Bertone e il segretario generale della Uil di Roma e del Lazio Alberto Civita

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.