È morto Agostino Marianetti, segretario aggiunto nella Cgil guidata da Luciano Lama

È morto Agostino Marianetti, segretario aggiunto nella Cgil guidata da Luciano Lama

È scomparso a Roma Agostino Marianetti. Aveva 75 anni ed era malato da tempo. Una carriera importante, la sua, nel sindacato e nella politica. Marianetti nacque a Tripoli nel 1940. Proveniva da una famiglia operaia. Il padre, operaio socialista alla Bombrini Parodi Delfino (B.P.D.) di Colleferro, venne licenziato per aver occupato la fabbrica con altri lavoratori negli anni Cinquanta. A 16 anni andò a lavorare nella stessa fabbrica, a 18 entrò nella Cgil.

Marianetti è stato consigliere comunale a Roma dal 1966 al 1969, anno in cui entrò a far parte del comitato direttivo nazionale della Cgil. Nel 1971 fu eletto segretario della Camera del lavoro di Roma, e proposto alla segreteria confederale. Nel 1975 fu nominato segretario nazionale della Federazione unitaria Cgil-Cisl-Uil. Nel 1977 al Congresso della Cgil di Rimini, venne eletto segretario generale aggiunto di Luciano Lama, carica che mantenne fino al 1983 quando fu eletto deputato. Fu rieletto alla Camera nel 1987 e nel 1992. Nel Psi ricoprì l’incarico di responsabile nazionale organizzazione.

Dalla sua esperienza ha tratto spunto per il libro “Io c’ero” che verrà presentato, nonostante la triste notizia della sua scomparsa, domani dal segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, in Camera del Lavoro alle ore 17.00.

A stretto giro di posta il cordoglio della Cgil. “Il segretario generale e la segreteria nazionale della Cgil, a nome di tutta l’organizzazione – si legge in una nota –, esprimono profondo cordoglio per l’improvvisa scomparsa di Agostino Marianetti, ricordano la prestigiosa figura di dirigente sindacale e si stringono intorno alla famiglia dell’ex segretario generale aggiunto del sindacato di corso d’Italia. Dino, così lo chiamavano affettuosamente gli amici e i compagni, ricoprì in Cgil numerosi e prestigiosi ruoli”.

Appresa la notizia, il segretario nazionale del Psi Riccardo Nencini ha scritto: “Abbiamo perso un carissimo compagno, per me un amico. Agostino Marianetti è stata una delle anime gentili e coraggiose del socialismo italiano. Una bella storia. Sempre dalla parte giusta. È un giorno molto triste per tutta la comunità dei socialisti italiani. Esprimo il cordoglio mio personale e di tutto il Psi”.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.