Indagato il Governatore della Campania De Luca che si chiama fuori: “Totalmente estraneo”

Indagato il Governatore della Campania De Luca che si chiama fuori: “Totalmente estraneo”

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca sarebbe indagato nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Roma che vede coinvolti il suo capo segreteria Nello Mastursi, e un giudice del Tribunale civile di Napoli, Anna Scognamiglio. E’ lo scenario che si è delineato nella tarda serata di martedì, quando sono trapelati alcuni particolari di un’inchiesta della Procura di Roma per un presunto caso di corruzione. La vicenda vede coinvolta in prima persona per corruzione in atti giudiziari, Anna Scognamiglio, uno dei giudici del Tribunale civile di Napoli che, lo scorso 22 luglio, confermando una precedente decisione del giudice monocratico, ha accolto il ricorso del Presidente della Campania Vincenzo De Luca, contro la sospensione dall’incarico di Governatore. Nella stessa inchiesta è ovviamente indagato, per l’ipotesi di reato di induzione alla corruzione, il capo della segretaria di De Luca, Nello Mastursi, che due giorni fa si è dimesso da tale incarico e – sempre stando a quanto trapelato nella serata di martedì – sono coinvolti, come detto, lo stesso De Luca e parenti del giudice Scognamiglio. L’inchiesta era stata avviata a Napoli sulla base di una segnalazione ed è stata successivamente trasferita dalla Procura partenopea a quella di Roma, che è competente a svolgere le indagini sui magistrati del Distretto della Corte di Appello di Napoli. La stessa Procura capitolina nei giorni scorsi ha delegato la Polizia a perquisire l’abitazione di Mastursi. “Se ci sono delle cose da chiarire la magistratura faccia il proprio lavoro. Vada avanti senza guardare in faccia a nessuno”, ha detto De Luca che, riferendosi a quanto pubblicato dai giornali ha parlato di “ricostruzioni fantastiche politiche giudiziarie” in merito alle quali – ha aggiunto – “non perdo neanche dieci secondi”. E con la sua solita ironia ha aggiunto di aver “invidiato Mastursi che ha avuto una pubblicità neanche fosse Winston Churchill e Camillo Benso conte di Cavour”. Il governatore, dopo le notizie che lo vorrebbero coinvolto nell’indagine, ha dichiarato la sua “totale estraneità a qualunque condotta meno che corretta”. De Luca ha incaricato il suo avvocato di chiedere di essere ascoltato e annuncia per mercoledì mattina una conferenza stampa a Napoli.

Share

Leave a Reply