L’ultra destra contro Marino che replica duramente ai sodali della Meloni, mentre Causi sostiene la missione negli Usa del Sindaco

L’ultra destra contro Marino che replica duramente ai sodali della Meloni, mentre Causi sostiene la missione negli Usa del Sindaco

 

“Ringraziamo i cittadini che con il simbolo di Fratelli d’Italia sono venuti a ricordarci che, quando governavano loro, i fondi finivano nelle tangenti e qui per 5 anni non si è fatto nulla. Grazie dunque per essere venuti a ricordarci che il partito della Meloni aveva il sindaco Alemanno indagato per associazione mafiosa. Grazie per essere venuti a ricordarci che rappresentate la mafia”. Così il sindaco di Roma, Ignazio Marino, rivolgendosi ad un gruppo di cittadini di Tor Sapienza e dei comitati di quartiere che con diversi cartelli e sventolando una bandiera con il simbolo di Fratelli d’Italia hanno contestato il primo cittadino al suo arrivo nel V Municipio per la chiusura del cantiere per la realizzazione della Prenestina Bis. Ma ieri, come al solito, è stata la giornata delle polemiche, visto che oltre a quella che avrà una ripercussione solo locale, con la manifestazione al Prenestino, se ne è aperta una seconda, ripresa da tutti i principali canali televisivi e radiofonici ed è legata alla visita di Marino a Philadelfia (Stati Uniti), dove è stato invitato dal primo cittadino di quella città, in occasione della visita di Papa Francesco. Polemica stupefacente, visti gli argomenti presentati contro Marino e bene ha fatto il vicesindaco di Roma a prendere posizione ed a sostenere la missione negli Usa di Marino: “La polemica che gli esponenti di alcune forze politiche stanno provando a sollevare sulla missione del sindaco Marino è davvero ridicola ed è la peggiore manifestazione di un’Italia autarchica e retrograda. Solo chi ha una visione provinciale dell’amministrazione, infatti, può ignorare che tra i doveri del sindaco di una delle più importanti capitali europee, che sarà presto teatro di un evento planetario come il Giubileo e che si candida a ospitare le Olimpiadi del 2024, c’è anche quello di rappresentare la città e i cittadini sulla scena internazionale. Una missione fatta nell’interesse di Roma, volta a favorire relazioni in grado di intercettare l’interesse di possibili investitori e che dovrebbe vederci tutti dalla stessa parte, con senso delle istituzioni e di responsabilità”.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.