Un morto e 12 feriti al cantiere Benetti di Livorno per il crollo di un ponteggio. Protesta della Rsu e presidio ai cancelli dell’azienda

Un morto e 12 feriti al cantiere Benetti di Livorno per il crollo di un ponteggio. Protesta della Rsu e presidio ai cancelli dell’azienda

Sono scesi in sciopero i lavoratori del cantiere Benetti di Livorno, che opera nella zona del porto, dando vita ad un presidio davanti ai cancelli. La protesta decisa dalla Rsu arriva a due giorni dal gravissimo incidente sul lavoro avvenuto lunedì pomeriggio nel bacino galleggiante, dove un puntello del ponteggio che sorregge una delle navi in riparazione (nella foto la vediamo inclinata su di un lato dopo l’incidente) ha ceduto causando la morte di un operaio elettricista, originario di Napoli, di 39 anni. L’incidente ha causato anche 12 feriti, di cui uno grave che è stato operato nella notte all’ospedale di Livorno. Il ferito operato immediatamente è un 45enne di Gela che nell’incidente aveva riportato uno schiacciamento toracico e un politrauma. Le sue condizioni, secondo quanto riferito dalla  Asl di Livorno, sono stazionarie, con la prognosi che rimane riservata, ma non sarebbe in pericolo di vita. La nave in riparazione è l’Urania, una nave oceanografica che viene noleggiata e utilizzata da oltre venti anni dal Cnr per importanti campagne nel Mediterraneo. Si trovava in bacino a Livorno per le ultime verifiche, dopo aver effettuato alcuni lavori di allungamento allo scafo nei cantieri Montano. Ora sia l’imbarcazione sia l’intero bacino sono stati posti sotto sequestro.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.