Il Comitato Olimpico USA “uccide” la candidatura di Boston per il 2024. Buona notizia per Roma e Parigi

Il Comitato Olimpico USA “uccide” la candidatura di Boston per il 2024. Buona notizia per Roma e Parigi

Il Comitato Olimpico degli Stati Uniti ha letteralmente messo fine, “ucciso” (come scrivono i quotidiani americani), la candidatura di Boston alle Olimpiadi del 2024. È accaduto nella tarda mattinata di lunedì, ora locale, quando il sindaco di Boston si è rifiutato di firmare il contratto con l’organizzazione entro la serata. A quel punto, lo USOC, il Comitato Olimpico USA, ha diffuso il comunicato nel quale si sosteneva la decisione di togliere il sostegno alla candidatura di Boston, perché non abbastanza forte. Ed ha annunciato che avrebbe preso in esame altre opzioni.

Il sindaco di Boston ha motivato la sua scelta di non sottoporsi al diktat del Comitato Olimpico: “non posso impegnarmi a mettere a rischio i contribuenti della mia città”, ha detto nel corso di una conferenza stampa. Ed ha aggiunto che se lo USOC chiedeva di firmare il contratto entro la serata di lunedì, allora “Boston non sarebbe più stata in grado di ospitare i Giochi Estivi del 2024. Mi rifiuto di ipotecare il futuro della città. Questo è un impegno che non mi posso assumere senza dare garanzie alla città e ai suoi residenti che saranno protetti”.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.