Denuncia del Nidil-Cgil: “Legambiente svilisce dignità dei lavoratori e le corrette relazioni sindacali”

Denuncia del Nidil-Cgil: “Legambiente svilisce dignità dei lavoratori e le corrette relazioni sindacali”

 

Denuncia del Nidil Cgil nazionale e di quello di Roma e del Lazio, sulle stabilizzazioni di alcuni lavoratori impiegati in Legambiente: “Veniamo a conoscenza – si legge nella nota del sindacato- dell’intenzione di Legambiente di procedere a un percorso di stabilizzazione dei propri collaboratori a dir poco singolare. Dopo un incontro interlocutorio con le nostre sigle, dove si era manifestata la possibilità di concordare modi e tempi per la stabilizzazione di circa 80 persone, Legambiente ha deciso di seguire una procedura che svilisce la dignità dei lavoratori e le corrette relazioni sindacali. L’ipotesi in piedi – continua il Nidil – è quella di rivolgersi a un sindacato compiacente per firmare una rinuncia tombale di quanto maturato negli anni passati dai collaboratori a progetto, nonostante la disponibilità da parte nostra di aprire e strutturare in tempi brevi una trattativa. Contestualmente è stato deciso di applicare un contratto nazionale più ‘conveniente’ firmato da qualche sindacato giallo. Il tutto condito da una serie di esternazioni che descrivono il sindacato come dannoso o al meglio inutile per Legambiente. Vogliamo sperare che questo quadro sia dovuto soltanto a inesperienza e a iniziative isolate e non sia, invece, specchio di una cultura che ritiene che diritti, dignità e solidarietà sociale debbano valere solo all’esterno dell’associazione”.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.