L’ONU chiede a Israele e Palestina di processare gli autori di crimini di guerra commessi nel 2014

L’ONU chiede a Israele e Palestina di processare gli autori di crimini di guerra commessi nel 2014

L’organismo per i diritti umani dell’ONU ha chiesto a Israele e Palestina di portare a processo e di perseguire coloro che si siano macchiati di crimini di guerra durante il conflitto del 2014 nella Striscia di Gaza, e di collaborare con l’indagine preliminare condotta dalla Corte Penale Internazionale.

Il Consiglio per i diritti umani dell’ONU ha dibattuto su questa delicatissima materia a pochi giorni dal primo anniversario di quella che lo Stato Maggiore israeliano battezzò “Operation Protective Edge”, Operazione scudo protettivo, che aveva come missione la risposta militare ai razzi che membri di Hamas spararono contro Israele dai loro rifugi a Gaza.

Il Consiglio, formato da 47 paesi membri, ha adottato una Risoluzione presentata dalla delegazione palestinese e sostenuta dagli stati mussulmani, con 41 voti a favore, uno cotrario (Stati Uniti) e cinque astenuti. Tutti gli stati membri della Unione Europea, tra i quali Germania, Francia e Regno Unito, hanno votato a favore.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.