La FIFA non ha sponsor per la Coppa del mondo di calcio in Russia. Lo rivela il segretario generale Valcke, che lancia l’allarme

La FIFA non ha sponsor per la Coppa del mondo di calcio in Russia. Lo rivela il segretario generale Valcke, che lancia l’allarme

La crisi successiva alle vicende di corruzione che hanno colpito molti dirigenti e top manager della federazione internazionale del calcio sta avendo conseguenze molto negative sul piano della ricerca di nuovi sponsor e anche della conferma dei marchi storici. L’obiettivo dichiarato è di una cifra vicina ai 6 miliardi di dollari da recuperare entro il 2017. Ma ad oggi nessuno sponsor ha ancora firmato contratti con la Fifa. “La situazione attuale”, rivela il segretario generale della Fifa Jerome Valcke, in occasione del sorteggio, “non ci aiuta a definire nessun nuovo contratto. Questo è il punto”.

La rivelazione è stata annunciate a San Pietroburgo, in Russia, dinanzi a centinaia di giornalisti provenienti da tutto il mondo. Lo stesso Valcke, in modo molto crudo, ha sostenuto che nessuno dei marchi big darà il nulla osta definitivo al contratto qualora la situazione nella Fifa dovesse restare oscura. E dunque, tutto viene rinviato al momento delle dimissioni di Sepp Blatter, l’ex grande capo del calcio mondiale, previste solo per l’anno prossimo. “Sono certo che fino alla elezione del nuovo president”, ha proseguito Valcke, “il prossimo 26 febbraio, non vi saranno grandi annunci di sponsorizzazioni concluse”. Solo due grandi marchi hanno avviato negoziati, che però si sono bloccati lo scorso 27 maggio dopo la retata imposta dal Dipartimento della Giustizia americano, su inchiesta dell’FBI, e dopo che anche la Procura federale elvetica emise ordinanze per reati di estorsione e riciclaggio di denaro.

La conferenza stampa di Valcke faceva seguito alla tegola caduta letteralmente sulla Fifa poche ore prima, quando il gigante delle carte di credito, Visa, ha annunciato in una lettera che riteneva le risposte della Fifa all’inchiesta “del tutto inadeguate: “riteniamo che non possa essere fatto alcun progresso decisivo fino a quando esisterà l’attuale leadership”, c’è scritto nella lettera inviata dalla Visa alla Fifa. Anche la Coca-Cola e McDonald’s, sponsor storici dei Campionati del mondo di calcio, hanno deciso di interrompere le trattative sulla sponsorizzazione, criticando l’attuale amministrazione internazionale del calcio per le accuse di corruzione e di estorsione. Ricordiamo che 2 vicepresidenti su otto arrestati della Fifa si occupavano proprio di gestione e di marketing. Si aggiungono alla compagnia aerea Emirates e alla Sony, che non hanno rinnovato i contratti di sponsorizzazione.

Il fatturato della Coppa del mondo del 2014 in Brasile fu più di 5,1 miliardi di dollari di sole sponsorizzazioni, per contratti siglati nel corso di quattro anni. Il segretario generale della Fifa, stretto collaboratore di Blatter, oggi rilancia di almeno un altro miliardo di dollari di previsione. Solo che questa volta si partirà in netto ritardo, non prima del 2016, quando gli sponsor decideranno di potersi fidare.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.