E’ morto Elio Fiorucci, il milanese rivoluzionario della moda

E’ morto Elio Fiorucci, il milanese rivoluzionario della moda

È morto, nella sua casa milanese, Elio Fiorucci. Lo stilista, che aveva 80 anni, non dava sue notizie da domenica e i familiari hanno dato l’allarme. A trovarlo, ormai senza vita, i soccorritori accorsi sul posto. Fiorucci fece il suo ingresso nella moda all’età di 16 anni come apprendista nella ‘bottega paterna’ dove si vendevano pantofole. È negli anni ’60 che il giovane Elio, dopo aver fatto esperienza con i clienti del negozio del padre, “e dopo aver capito il mondo del lavoro”, raccontava, decise di seguire il suo istinto, mettendosi a produrre il suo “stile libero”.

Sentimenti di dolore e partecipazione al lutto della famiglia sono stati espressi dal sindaco di Milano, Pisapia: “La notizia della scomparsa di Elio Fiorucci mi ha colto di sorpresa e ne sono profondamente rattristato. Fiorucci, un grande stilista, non era creativo solo nella moda, ma comunicava a tutto il mondo proprio attraverso la sua creatività. Elio era anche un amico con cui ho condiviso pensieri, progetti, visione della città. Il suo approccio creativo come stilista ha lasciato un’impronta straordinaria nel settore della moda a livello internazionale. Elio era un milanese vero, instancabile, sempre con la mente aperta a nuove idee, nuove sfide e nuove avventure. E anche per questo nel 2006 il Comune gli aveva consegnato la Medaglia d’Oro di Civica Benemerenza per essere stato protagonista della storia della moda milanese e italiana, ha rivoluzionato lo stile dei giovani cogliendo e miscelando le nuove tendenze dei ragazzi di tutto il mondo. Personalità eclettica e originale, alfiere del Made in Italy. È stato il primo a infrangere il cliché e le regole imposte dalla società del tempo. Le sue storiche boutique di Milano – ha concluso Pisapia – sono state il punto di riferimento per i giovani in anni di forti cambiamenti culturali”.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.