Caronte brucia l’Italia, temperature in rialzo fino a 40 gradi. Tregua, ma con nubifragi, solo dopo il 23 luglio

Caronte brucia l’Italia, temperature in rialzo fino a 40 gradi. Tregua, ma con nubifragi, solo dopo il 23 luglio

L’anticiclone africano Caronte ha iniziato ad incalanare aria calda dall’entroterra algerino con conseguente aumento delle temperature. La redazione del sito www.ilmeteo.it rende noto che già dalla giornata di martedì l’anticiclone farà precipitare l’Italia in un vortice di grande calura. Le temperature saliranno costantemente fino a raggiungere, nel corso del weekend, valori massimi molto vicini ai 39 gradi nelle grandi città e anche a 40 o più, a livello locale, nelle zone interne del Centro-Sud. I rovesci o brevi temporali interesseranno soltanto le Alpi e localmente le zone tra il Frusinate e l’Aquilano. Secondo le anticipazioni di Antonio Sanò, direttore del portale www.ilmeteo.it non ci sono dubbi, “il supercaldo di Caronte non ci lascerà almeno fino al 23 luglio, con temperature molto alte e sensazione di afa intensa. L’afa sarà protagonista e farà percepire le temperature più alte di 4/6 gradi rispetto a quelle effettive. Dal 23 luglio in poi il clima cambierà radicalmente con quella che meteo.it definisce una ‘Hot Storm’, ovvero una tempesta di nubifragi e anche possibili tornado, che colpiranno la penisola”.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.