Migranti, Boldrini a Milano ringrazia volontari e attacca il “Piano B” di Renzi

Migranti, Boldrini a Milano ringrazia volontari e attacca il “Piano B” di Renzi

Dopo le innumerevoli polemiche che hanno visto al centro della discussione l’assenza di una politica comune dell’Europa sulla questione immigrati e rifugiati, oggi, la presidente della Camera, Laura Boldrini, alla stazione di Milano ha incontrato i volontari che danno assistenza ai profughi.  Subito dopo essersi rivolta a quanti stanno lavorando per assistere e curare i migranti, ringraziandoli per il bel segnale di solidarietà, ha dato una vera e propria stoccata al presidente del Consiglio Renzi e al suo piano B, che prevede che l’Italia faccia da sola nella gestione dei profughi: “È sempre meglio fare insieme, – ha spiegato – condividere in tutte le situazioni, a Milano c’è stata una buona risposta alle esigenze di accoglienza di qualche centinaio di migranti senza un alloggio perché c’è stata sinergia. Noi come Paese – ha aggiunto – vinciamo quando siamo insieme. Quindi mi ostino a pensare che la soluzione verrà anche dall’Europa ma non solo”. Guardando le richieste di asilo, ha sottolineato Boldrini, si vede che la Germania ha avuto 70 mila domande, molte più di altri Paesi, Italia inclusa. “Quindi il fenomeno tocca tutti e poiché tocca tutti sarebbe utile avere una soluzione condivisa”.

“Avete dimostrato rispetto per le persone, in primis – ha detto rivolgendosi ai volontari – i milanesi sono sempre capaci di rispondere, e lo hanno fatto anche in altre occasioni quest’anno, quando i muri sono stati imbrattati e sono state rotte le vetrine e hanno dato grande segno di mobilitazione. E lo stanno facendo anche adesso. Se ci sono persone che vengono da contesti di guerra e di violazione dei diritti umani, bisogna dimostrare solidarietà, come dice la Costituzione”.

“Milano è grande – ha sottolineato – perché ha risposto con lucidità, sobrietà e intelligenza a una situazione complicata che non si può chiamare emergenza. L’emergenza è dove c’è la guerra, l’emergenza c’è nel Mediterraneo dove sono morte 1.800 persone dall’inizio dell’anno. Quest’anno l’Italia ha accolto 58 mila migranti, lo 0,1% della popolazione”. “Purtroppo – ha aggiunto – c’è tanta gente che parla senza agire, lo fa solo per alimentare i sentimenti peggiori della gente. Voi milanesi siete l’antidoto a questo odio che costruisce i muri. L’Europa non è stata fondata per costruire i muri ma per aprire le porte e costruire ponti. Grazie a voi che credete nei ponti e dite di no ai muri”. Boldrini ha voluto poi ringraziare per quanto fatto il Comune, la prefettura, le Ferrovie dello Stato e don Colmegna.

Le parole della Boldrini non sono piaciute affatto al leader della Lega Nord Matteo Salvini “Secondo la signora Boldrini, in Italia non c’è nessuna emergenza immigrazione, anzi dovremmo accoglierne ancora di più. Sarà il caldo?”. Così Salvini in un post di questa sera su Facebook.

Share

Leave a Reply