Due ferrovieri aggrediti a colpi di machete a Milano, ricoverati in codice rosso. Fermati due sudamericani

Due ferrovieri aggrediti a colpi di machete a Milano, ricoverati in codice rosso. Fermati due sudamericani

Due ferrovieri in servizio sui treni che portano all’Expo, sono stati aggrediti da una gang di sudamericani. L’episodio è avvenuto nella Stazione di Villapizzone, a pochi chilometri da Milano. La Polizia ferroviaria sta ricostruendo l’episodio e due degli aggressori sono stati fermati e condotti in Questura a Milano. L’aggressione, probabilmente, nel corso di un semplice controllo di routine. Grave un dei due dipendenti di Trenord, che è stato colpito ad un braccio da un colpo di machete che gli ha letteralmente amputato un braccio, il secondo ferroviere è stato colpito di striscio alla testa. Entrambi sono ricoverati all’ospedale Niguarda in codice rosso, anche se non correrebbero pericolo di vita. Come detto due degli aggressori sono stati fermati dalla polizia, ma la gang era composta da almeno altre 3 o 4 persone. Immediata la reazione della Società ferroviaria che gestisce il servizio a Milano ed in Lombardia. Non è la prima volta, infatti, che personale di bordo di Trenord, viene aggredito o minacciato ed allora è stato ipotizzato, in assenza di una rafforzamento delle condizioni di sicurezza sui convogli, anche il blocco dei servizi, almeno negli orari a rischio, come quelli notturni e con l’Expo in corso sarebbe un duro colpo all’immagine del nostro Paese.

Share

Leave a Reply