Federconsumatori fissa i paletti per contrastare la corruzione (6 miliardi ogni anno) nella sanità pubblica

Federconsumatori fissa i paletti per contrastare la corruzione (6 miliardi ogni anno) nella sanità pubblica

Federconsumatori ritiene necessarie iniziative per prevenire e combattere la corruzione  in sanità che, nel nostro Paese, comporta circa 6 miliardi di Euro sottratti alla salute dei cittadini. Per dare applicazione alla legge Severino Federsanità ANCI, ISPE Sanità e Roche Italia hanno  promosso  “Osservatorio 190” che si impegnerà a mettere sotto osservazione 180 aziende sanitarie locali e aziende ospedaliere, per  individuare e diffondere le buone pratiche. Federconsumatori fissa alcuni punti irrinunciabili ed interroga chi ha la responsabilità di curare la pubblica amministrazione. Ci chiediamo a tale proposito, ma soprattutto interroghiamo chi di competenza:

  1. a) Come è possibile che “Osservatorio 190”, che coinvolge Aziende sanitarie e Comuni capoluogo distribuiti su tutto il territorio nazionale, debba ancora studiare come applicare la norma?  Infatti, dal momento che risulta composto da due  gruppi, uno di Assessori e Direttori Generali e l’altro dal gruppo dei Responsabili Prevenzione Corruzione (RpC) di ASL e Aziende Ospedaliere, è necessario non solo individuare  e diffondere buone pratiche e definire al più presto e in maniera trasparente le caratteristiche dei Responsabili prevenzione Corruzione, ma è urgente e  necessario  decidere anche chi nomina i RpC e quale “soggetto terzo” può e deve garantire la necessaria funzione di controllo.
  2. b) I responsabili Anti Corruzione non possono essere scelti da soggetti che potrebbero essere e risultare corrotti, dal momento che i controllori devono essere soggetti terzi, si deve necessariamente  procedere  con i criteri che si adottano  per gli organismi di controllo
  3. c) a nostro avviso è compito  del Garante Nazionale Anticorruzione procedere a selezionare e fornire una lista di candidature  con il coinvolgimento della associazioni di consumatori e di pazienti
  4. d) è indispensabile, inoltre, definire compiti doveri e responsabilità degli RpC e, di conseguenza, programmare la formazione e la preparazione necessarie per operare. Federconsumatori si augura che, con Osservatorio 190 costituito e regolato dai criteri appena esposti, diventi  l’occasione  per  costituire  “nuclei di esperti  impegnati ad indagare e reprimere illegalità e corruzione”, esperti che rispondono direttamente al Garante Nazionale.

 

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.