Fuori dal carcere la giovane rom arrestata per il tragico incidente di Boccea a Roma

Fuori dal carcere la giovane rom arrestata per il tragico incidente di Boccea a Roma

Maddalena, la diciassettenne rom coinvolta nell’incidente che lo scorso 27 maggio, costò la vita a una donna e il ferimento di altre otto persone, è tornata in libertà. La ragazza, accusata di concorso in omicidio, era stata fermata in zona Battistini, subito dopo il tragico impatto tra la lancia Lybra, e la folla. La giovane, che dopo la convalida dell’arresto era finita agli arresti presso il carcere minorile di Casal Del Marmo, verrà momentaneamente affidata ai servizi sociali. Stando a quanto ricostruito fino a ora, insieme alla ragazza, all’interno della vettura, sarebbero stati presenti anche il suo compagno, Entoli, e il fratello e il padre di quest’ultimo. Ascoltato dal gip, in sede di convalida dell’arresto, lo stesso Entoli, avrebbe ammesso di essere stato lui alla guida della macchina. Al momento, l’unico a rimanere in carcere in relazione alla drammatica maggiore, era già stato liberato. Batho, il padre dei due ragazzi, non è invece mai stato sottoposto a misura cautelare.

Share

Leave a Reply