Vince il tedesco Greipel con un tifoso che provoca una caduta sul traguardo, coinvolto anche Contador

Vince il tedesco Greipel con un tifoso che provoca una caduta sul traguardo, coinvolto anche Contador

La Montecatini Terme- Castiglione della Pescaia doveva essere una normale tappa di trasferimento da una provincia all’altra della Toscana, adatta a far vincere qualche premio ai gregari, con i grandi a limitarsi a controllare la situazione.  E per quasi l’intero percorso era andata proprio così, con cinque ardimentosi fuggitivi che, però, si vedevano raggiunti e riassorbiti a 13 km dall’arrivo, rimandando l’esito allo sprint finale, quando accadeva l’imprevisto. Fra la massa di tifosi assiepati a ridosso della linea del traguardo, uno sconsiderato si sporgeva un po’ troppo da dietro alle transenne per fotografare lo sprint e colpiva il ciclista più vicino, Daniele Colli, facendolo cadere e causando ulteriori cascate a domino che coinvolgevano diversi altri atleti, fra i quali anche Alberto Contador. Mentre la vittoria andava a Andrè Greipel, tedesco della Lotto Soudal, in volata sul nostro Matteo Pelucchi, l’attenzione generale era verso i ciclisti caduti, fra i quali quello che sembrava messo peggio era Colli il quale veniva immediatamente raccolto e ricoverato all’ospedale di Grosseto. Ma anche Contador ne pagava qualche conseguenza se, nel salire sul podio, per il braccio sinistro dolorante, non poteva indossare la maglia rosa, tenendola in mano. Insomma, l’abituale momento di esultanza finale di una normale tappa, veniva offuscato da uno sconsiderato tifoso che, spingendosi un po’ troppo più in là, procurava danni di vario genere, fra cui il presumibile ritiro di Colli. Per Contador, per il quale sono comunque in corso accertamenti più approfonditi, si teme una sublussazione alla spalla e solo in tarda serata potrà essere fatta una diagnosi definitiva per verificare se potrà continuare o meno la sua corsa. Anche la tappa di venerdì, la settima, nonostante sia la più lunga del Giro (264 km) è completamente pianeggiante e, da Grosseto, porterà la carovana a Fiuggi, da dove, sabato, si darà vita ad un impegnativo percorso sulle montagne del Matese, fino a Campitello, nel quale si incominceranno a misurare le forze effettive dei pretendenti alla vittoria finale.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.