Se ne è andato Bruno Pesaola. Napoli saluta il suo ‘Petisso’

Se ne è andato Bruno Pesaola. Napoli saluta il suo ‘Petisso’

Da Napoli non si era mai allontanato, dopo aver militato nella Roma e nel Genoa. Poi l’avventura napoletana che è diventata storia di vita. Se ne è andato Bruno Pesaola (il Petisso) calciatore argentino, naturalizzato italiano e che fra due mesi avrebbe compiuto 90 anni. Se ne è andato in silenzio, al Policlinico napoletano del Fatebenefratelli, dove era stato ricoverato alcuni giorni fa. Pesaola fu ingaggiato dalla Roma nel 1947 e negli anni successivi giocò con Novara, Napoli, Genoa e Scafatese. Disputò anche anche una partita da oriundo con la maglia della Nazionale italiana maggiore ed una con la Nazionale B.

Nella stagione 1961-62 cominciò la carriera di allenatore, culminata con uno scudetto vinto alla guida della Fiorentina nel 1969. 
Per molti anni allenò a Napoli, città nella quale ha sempre vissuto, concludendo la sua carriera come tecnico nella Puteolana nel 1985. Ha amato il suo Napoli e la città all’ombra del Vesuvio dalla quale non si è mai voluto separare. Nell’ultima di campionato, che vedrà il Napoli impegnato contro la Lazio, lo ricorderanno gli azzurri con il lutto al braccio ed il mondo del suo calcio, decisamente intramontabile, con un minuto di raccoglimento. Stessa cosa, probabilmente, farà anche la Roma, società a cui deve il suo arrivo nella massima serie nazionale italiana.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.