Nuova ondata di migranti. Oltre 4200 quelli soccorsi nelle ultime 24 ore. Recuperati 17 cadaveri

Nuova ondata di migranti. Oltre 4200 quelli soccorsi nelle ultime 24 ore. Recuperati 17 cadaveri

Sono state 24 ore da brivido, quelle trascorse in mare dalle navi militari e dai mercantili di diverse nazionalità. Ben 22, infatti, sono state le operazioni di soccorso ad altrettante imbarcazioni cariche di profughi. Purtroppo, ancora una volta, i militari della nostra Marina, sono stati costretti a recuperare decine di corpi senza vita. In poche ore sono stati soccorsi oltre 4200 migranti. In campo una task force composta da navi della nostra marina militare, di quella irlandese e tedesca, insieme agli equipaggi delle Capitanerie di porto e della Guardia di Finanza e ad alcuni mercantili e pescherecci dirottati sui punti di crisi. Un dispiegamento di forze imponente che ha evitato una nuova mattanza. Purtroppo, però, anche questa volta il conto delle vittime è di 17, tra uomini e donne, recuperati senza vita sui barconi alla deriva da giorni. Nelle prossime ore, viste le condizioni atmosferiche favorevoli, questo scenario potrebbe ripetersi ed allora sono stati ulteriormente messi in allarme tutti gli equipaggi e le navi che operano nel dispositivo internazionale ‘Mare Sicuro’. Viene monitorato con grande attenzione lo specchio di mare al largo delle coste libiche, da dove, partono le ondate più consistenti di profughi. A terra resta poi particolarmente critica la situazione nei centri d’accoglienza, ancora una volta al collasso, mentre non si arresta la polemica sulle cosiddette quote da ripartire nei vari Paesi che compongono una sgangherata, almeno su questo fronte, Unione Europea.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.