Salvini contro i Rom: “Raderei al suolo i loro campi”. Duro il Vaticano: “Frasi assurde e stupide”. Boldrini: “Inquietante”

Salvini contro i Rom: “Raderei al suolo i loro campi”. Duro il Vaticano: “Frasi assurde e stupide”. Boldrini: “Inquietante”

Incredibile Matteo Salvini. Il leader della Lega, sicuramente sente l’odore delle imminenti elezioni regionali ed allora alza il livello delle sue esternazioni, e, come aveva fatto in passato, riesce, con una semplice e drammatica battuta, a calamitare l’attenzione dei media e la reazione dei suoi avversari politici. Ancora una volta l’aggressione verbale è contro i nomadi ed i loro campi sosta. Chiare le intenzioni di Salvini sulla fine che vorrebbe far fare alle aree di residenza e sosta: “Li raderei al suolo”. La sua esternazione è stata raccolta dalla trasmissione de La 7 (emittente dove probabilmente il leader leghista ha eletto ‘residenza’ ndr) L’Aria che tira e Salvini ha motivato la sua presa dio posizione: “I rom devono avere gli stessi diritti e doveri degli altri cittadini italiani. I campi rom non esistono in quasi nessuna parte d’Europa. Se uno fa una scelta di vita viaggiante, si spostano – spiega – ci sono campi che sono lì da venti, trenta anni. In alcuni campi ho visto villette a due piani, solo perché sono semoventi non pagano l’Imu. Volete stare in Italia? E allora cari rom avete gli stessi diritti e doveri degli italiani”. E poi, da buon ‘coccodrillo’, anche un riconoscimento: “A mio parere i campi rom sono un modello di segregazione, sfruttamento e isolamento”. Chiaramente le esternazioni ‘salviniane’ hanno immediatamente fatto registrare una serie infinita di reazioni e tra queste quella della Presidente della Camera, Laura Boldrini: che ha definito “inquietante utilizzare la frase radere al suolo i campi rom”. La Boldrini si dice d’accordo nel trovare un’alternativa ai campi rom ma “non certo annientando chi ci abita ma individuando una politica abitativa. La presidente della Camera ha voluto anche ricordare come tantissimi, tra i rom, sono italiani ed ha invitato a “non mettere in atto alcuna discriminazione. Bisogna superare la problematica abitativa dei campi rom degradati. Mi auguro per l’Italia oltre che per questo gruppo sociale che venga superata la dimensione del campo rom che non fa onore al nostro Paese .L’Europa dei diritti – ha concluso Boldrini- ci chiede che non sia utilizzata la politica dei campi, il nostro Paese deve ascoltare tale richiamo”. Contro Salvini anche il Pd, che critica aspramente le parole del leader del Carroccio e a prendere posizione è il deputato Democratico Patriarca: “Salvini la pianti col suo qualunquismo da quattro soldi. Diamo una seria alternativa ai Rom, e tanti comuni lo stanno facendo, e vedrà che non ci sarà bisogno di buttare giù alcunché. Salvini deve periodicamente trovare un nemico, e questa volta lo trova nei Rom e nei Sinti – continua Patriarca – I campi non piacciono a nessuno, nemmeno ai nomadi. Ma cominciano ad esserci esempi di chi riesce e vuole integrarsi. Purtroppo ereditiamo una situazione figlia anche dei governi di centrodestra che per anni hanno fatto finta di non vedere il problema”. Ma le reazioni sono arrivate anche dalla Chiesa. Dura la replica del Cardinale Antonio Maria Vegliò che ha definito, senza alcun imbarazzo, le frasi di Salvini come assurde e stupide. “Estreme come chi dice: “I musulmani? Li ammazzerei tutti o ‘I migranti? Vadano tutti a casa loro”. Sono frasi stupide, e non varrebbe nemmeno la pena perdere tempo per commentarle”. Vegliò è il Delegato della Santa Sede per i migranti. Va detto, infine, che i soldi per la realizzazione dei campi, furono destinati dai Governi che avevano come ministro degli Interni uno dei sodali di Salvini, l’attuale Governatore della Lombardia e qualche anno fa titolare del ministero degli Interni. Puntuale la ricostruzione del M5S “Salvini è un bugiardo – fa sapere il capogruppo grillino al Senato, Andrea Cioffi – lui sa benissimo che nel 2009 è stata proprio la Lega a finanziare i campi nomadi con 60 milioni di euro, per mano dell’allora ministro degli Interni Roberto Maroni, e il M5s ha smascherato la falsità della Lega già lo scorso dicembre”.

Share

Leave a Reply