Sgominato dalla Gdf il triangolo della droga Orte-Castelli Romani-Litorale sud di Roma

Sgominato dalla Gdf il triangolo della droga Orte-Castelli Romani-Litorale sud di Roma

Si è conclusa, con un’attività ad ampio raggio condotta dagli uomini del comando provinciale della Guardia di Finanza di Viterbo, l’operazione “Mantide” finalizzata allo smantellamento di un’organizzazione criminale dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti in Orte (VT), Roma, Castel Gandolfo ed Ardea.

L’attività di indagine condotta dai militari della Compagnia di Viterbo e diretta dal sostituto procuratore della Procura della Repubblica di Viterbo, Paola Conti – ha avuto inizio nell’agosto del 2012, quando alla luce di importanti risultanze investigative è stata avviata una capillare attività di natura tecnica grazie alla quale è stato possibile acquisire tutti gli elementi e le fonti di prova contestati agli indagati.

L’operazione, che fino alla odierna conclusione ha consentito già di effettuare 8 arresti, il sequestro di oltre 1 Kg di sostanze stupefacenti e la segnalazione di 23 persone alla locale Prefettura quali abituali consumatori di sostanze stupefacenti, ha portato allo smantellamento di un agguerrito gruppo criminale operante nel narcotraffico di cocaina, hashish e marjuana con base operativa in Orte (VT), utilizzata come crocevia per lo smercio di sostanze stupefacenti alla luce dei facili collegamenti con la Capitale e con le province dell’Umbria.

Tra le persone coinvolte vi sono diversi italiani, tutti originari di Orte (VT), alcuni dei quali in stretti rapporti d’affari con i canali di approvvigionamento romani rappresentati da personaggi di elevata e spiccata caratura criminale. Tra di essi, in particolare, vi sono anche i due responsabili del ferimento di un finanziere avvenuto nel 2013 allorquando, fermati per un controllo in seguito all’accertata consegna di sostanza stupefacente, non esitavano a forzare un posto di blocco investendo un Appuntato del Corpo che riportava una grave ferita. Con le attività eseguite nella giornata di ieri a conclusione dell’operazione, svolte anche con l’apporto dei finanzieri del gruppo operativo Antidroga di Roma e delle unità cinofile antidroga, sono stati ulteriormente sequestrati circa 170 grammi di sostanze stupefacenti tra hashish, cocaina e marijuana, un’autovettura di media cilindrata, è stato tratto in arresto un 38enne di Ardea (Roma), un altro italiano, 37enne romano, è stato denunziato a piede libero ed, infine, un cittadino extracomunitario è stato denunciato per inadempienza agli obblighi di soggiorno e né è stata disposta l’espulsione dal territorio italiano.

Segnalate poi alla Prefettura di Viterbo altre 6 persone quali assuntori abituali di sostanze stupefacenti.

Fondamentale ai fini della riuscita dell’operazione è stato il supporto tecnico e logistico fornito dalla direzione centrale per i servizi Antidroga che ha messo a disposizione della Guardia di Finanza automezzi e sofisticate apparecchiature di natura tecnica.

Share

Leave a Reply