Sciopero dei Vigili di Roma Capitale, l’Autorità multa (100mila euro) i sindacati

Sciopero dei Vigili di Roma Capitale, l’Autorità multa (100mila euro) i sindacati

Centomila euro di multa, che dovrà essere divisa nel pagamento tra più sigle sindacali. L’Autorità di garanzia, in buona sostanza, nell’incertezza di colpire i reali responsabili delle assenza che si sono consumate nell’allegro Capodanno romano, ha pensato bene di colpire nel mucchio, chiamando in causa praticamente tutte le sigle sindacali che erano in conflitto con l’Amministrazione Marino. “L’Autorità di garanzia per gli scioperi nei servizi pubblici essenziali – si legge in una nota – ha deliberato una sanzione di 20 mila euro a carico di ciascuna delle organizzazioni sindacali Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, CSA e Diccap Sulpl, con riferimento alle massicce assenze del personale appartenente al Corpo di Polizia Municipale del Comune di Roma registratesi nel corso delle giornate del 31 dicembre 2014 e del 1° gennaio 2015. In ordine a quanto accaduto, l’Autorità di garanzia aveva aperto, lo scorso 15 gennaio, un procedimento, al fine di accertare le responsabilità dei soggetti collettivi coinvolti nella vicenda. Al termine del lavoro istruttorio, è stato accertato che, con l’astensione posta in essere dagli agenti di Polizia Municipale, formalmente imputata dagli interessati a malattia, permessi ex legge 104/1992 e legge 52/2000, si è, in realtà, dissimulata una forma anomala di protesta, elusiva della disciplina dello sciopero nei servizi pubblici essenziali, e che tale evento è riconducibile anche alla responsabilità delle stesse organizzazioni sindacali. L’Autorità di garanzia, inoltre, si riserva di valutare, ai sensi di legge, la posizione individuale dei lavoratori o di altri responsabili coinvolti nella vicenda. Infine, considerata l’evidente situazione di conflittualità tra tutte le parti, l’Autorità ha invitato il Comune di Roma ad adoperarsi per la costruzione di un proficuo sistema di relazioni sindacali, al fine di contribuire ad evitare, per il futuro, il ripetersi di scioperi in violazione della legge”. Durissima la reazione della Cgil Funzione Pubblica, che parla di chiaro atto politico e contesta la decisione presa dall’Autorità di Garanzia sugli scioperi: “La multa da parte dell’Autorità di garanzia sugli scioperi in merito alle assenze di capodanno tra i vigili romani è un atto politico. Aspettiamo di leggere il testo con cui si delibera la sanzione, ma rimandiamo da subito al mittente l’accusa e anticipiamo il nostro ricorso contro una decisione ingiusta. La Cgil – continua la nota – ha sempre rispettato le regole: scioperiamo per poi ottenere accordi migliorativi, come abbiamo fatto con il Sindaco Marino con inedite percentuali di adesione, ben superiori all’80%. Preoccupante e strumentale che questa multa arrivi il giorno dell’avvio del voto per le Rsu nel pubblico impiego. Una scelta che non lascia dubbi sulla volontà politica di sostenere le ragioni di un’amministrazione invece di applicare le regole. Un atto grave, per altro comunicato a mezzo stampa prima della notifica, di cui bisognerà rendere conto”.

Share

Leave a Reply