Palermo, raffica di indagati per gli appalti in aeroporto

Palermo, raffica di indagati per gli appalti in aeroporto

Dopo l’arresto del vicepresidente della Camera di Commercio di Palermo, Roberto Helg, nuova accelerazione nell’inchiesta sugli appalti della Gesap, la società che ha in gestione lo scalo aeroportuale siciliano. Helg, fu arrestato una settimana fa mentre intascava una tangente da 30mila euro in contanti, con una coda di altri 70mila euro in assegni, martedì mattina altre 14 persone sono finite nel vortice giudiziario, per un secondo filone d’inchiesta, in cui si sta indagando sulla ristrutturazione dell’Aeroporto Falcone e Borsellino. Nel mirino gli appalti relativi ai lavori svolti sulle piste e quelli sull’ammodernamento dei parcheggi a pagamento. Le ipotesi d’accusa sono associazione per delinquere, senza l’aggravante della matrice mafiosa, turbativa d’asta e corruzione. Sull’ultimo capo d’accusa è indagato il Direttore generale della Gesap.

Share

Leave a Reply