Diario delle crisi dal mondo dell’edilizia

Diario delle crisi dal mondo dell’edilizia

Dal sito Fillea Cgil

#GIULEMANIDAICANTIERI!

Per una nuova legge sugli appalti. Liberiamo in cantieri da lavoro irregolare, mafie e corruzione. Il 5 marzo a Roma convegno nazionale Fillea e Cgil. Tra gli ospiti Franco Martini, Walter Schiavella, Giuseppe Ayala, Direttore Agici Stefano Clerici.

Lombardia. Di Girolamo a Labitalia_ dal 2008 -50% addetti e imprese

27.02.15. “Dal 2008 la crisi nelle costruzioni in Lombardia ha dimezzato il numero delle imprese e degli addetti. E con il completamento delle grandi opere che dovrebbe esserci nei prossimi mesi la situazione può solo peggiorare perché verranno a mancare anche queste commesse”. E’ la ‘fotografia’ della situazione del settore delle costruzioni in Lombardia che scatta, con Labitalia, il segretario generale della Fillea Cgil, Marco Di Girolamo.

Morti sul lavoro. Operaio muore a Modena. Fillea: indagare, troppi incidenti

27.02.15.  “Attendiamo che gli inquirenti stabiliscano le modalitaà dell’infortunio, ma quello che è certo è che nel 2015, nel cuore dell’Emilia, ancora si muore durante lo svolgimento del proprio lavoro”. Lo dice la Cgil di Modena, commentando la morte del 41enne Ennio Marciano, rimasto incastrato a Marzaglia in un macchinario che frantuma la
ghiaia.

Palermo, lavori policlinico a rilento, cig per 40 operai

26.02.15. A rilento i lavori del Policlinico di Palermo. Dopo due anni è stato realizzato solo il 37 per cento dell’opera. E così  20 dipendenti (su 66) dell’impresa “Sikelia” di Santa Venerina e 20 (su 43) della catanese “Policlinico scarl” saranno messi dal 2 marzo in cassa integrazione.  Lo comunica la Fillea Cgil di Palermo, che ha verificato il mancato avanzamento dei lavori in cantiere. Le organizzazioni di Fillea, Filca e Feneal sono state convocate al Policlinico dalle due aziende e hanno sottoscritto un accordo per la cassa integrazione di 40 operai, a rotazione.

Cantiere Galleria Castronovo-Lenara. Fillea Palermo: accordo per orario lavoro

26.02.15. Una settimana fa avevano indetto lo stato di agitazione  per denunciare le 10 ore e anche più di lavoro effettuate ogni giorno e le condizioni critiche di sicurezza dentro il cantiere della galleria. Adesso è stato raggiunto un accordo: i turni devono prevedere cicli non superiori alle 8 ore. A Cammarata, sede del cantiere per la realizzazione
della galleria Castronovo-Lercara Friddi, sulla Palermo Agrigento,  dove si lavora alla velocizzazione della tratta ferroviaria Palermo-Agrigento, trovato un punto d’intesa fra le organizzazioni sindacali di Feneal Uil Filca Cisl e Fillea Cgil e la Sicurbau srl, aggiudicatrice dell’appalto di Rfi.

DALLA STAMPA DEL TERRITORIO

27.02.15 Liguria, la protesta sul punto degli operai Autostrade: non ci pagano gli stipendi 

Hanno occupato il cantiere allestito sotto il pilone centrale del viadotto autostradale. Da lunedì sono pronti a bloccare il traffico in città  e lungo la strada provinciale di vallata 333, che passa accanto al cavalcavia. I lavoratori di Eurostrade, impresa della provincia di Caserta che ha ottenuto l’appalto per la risistemazione del manufatto autostradale,sono sul piede di guerra. Voglio soltanto i loro stipendi…
Il Secolo XIX

26.02.15 Puglia, Natuzzi, anticipata la riapertura stabilimento di Ginosa? 

Il giorno più atteso sembra finalmente essere arrivato. È fissato per martedì prossimo, 3 marzo, l’incontro al Ministero del Lavoro per sottoscrivere l’Accordo di programma così come votato dai lavoratori lo scorso mese di gennaio. Lunedì 23 e martedì 24 febbraio durante gli incontri tecnici romani, fra i due Ministeri, si è trovato il sistema per far coesistere contratti di solidarietà  e cassaa  integrazione. Si comincia con 1400 operai in cds e 500 in cigs a zero ore. Ma la novità  –
spiega soddisfatto Sivano Penna – rispetto al verbale votato dai lavoratori, è che si anticiperanno i tempi della riapertura dello stabilimento di Ginosa e il rientro delle altre 100 unità  lavorative previste per il 2017 prenderanno servizio nello stabilimento di Ginosa entro ottobre 2015.
La Gazzetta del Mezzogiorno

26.02.15 Lucca, Anthea chiude, mobilità per 12 operai 

Firmato l’accordo per la messa in mobilità  dei 12 operai e degli 8 impiegati della ditta «Anthea», l’impresa con sede sulla via del Brennero che si occupava di smaltimento e bonifica dell’amianto. A Palazzo Ducale l’atto conclusivo di una vertenza che si protraeva da diverse settimane dopo la crisi apertasi a causa della forte esposizione sia nei confronti degli istituti di credito che dei fornitori, oltre che coi lavoratori stessi.
La Nazione edizione Lucca

26.02.15 Trentino, aziende edili si uniscono contro la crisi. 12 soci e 550 addetti 

Contro la profonda crisi del mattone, finalmente le aziende trentine del settore hanno deciso di mettersi Insieme e di arrivare ad una potenza di fuoco sufficiente per competere su mercati molto più vasti del solo Trentino e del solo mercato nazionale.
L’Adige

25.02.15 Pistoia. Crisi Sudedil, cassa integrazione e concordato in bianco 

La Sudedil, ditta edile, il 19 dicembre ha chiesto la cassa integrazione per i suoi ventun dipendenti presentando anche un concordato in bianco. Entro marzo i lavoratori sapranno se sarà  ratificato, in caso contrario verranno portati i registri in tribunale. L’azienda aveva appalti con Edilizia pubblica pratese, due cantieri aperti a Livorno, alcuni su Prato
e uno a Camino.
Il Tirreno edizione Pistoia

21.02.15 Sicilia, Soligeo, azienda sequestrata alle mafie, non ce la fa: 15 licenziamenti in vista 

Le poche unità  attualmente impiegate lavorano al raddoppio della superstrada Palermo-Agrigento. Commesse che non bastano più, secondol’amministratore giudiziario, che vuole licenziare 15 dei 24 dipendenti della Soilgeo srl, azienda sequestrata dalla Direzione investigativa antimafia nell’ottobre 2012 all’imprenditore Sergio Troia. I cantieri non
rischiano un rallentamento, proprio per l’ esiguo apporto delle unità Soilgeo, ma in gioco c’è il futuro dei lavoratori, che da un anno sono in cassa integrazione straordinaria. E ieri all’ufficio del provinciale del Lavoro la Fillea e la Cgil provinciale si sono opposte ai licenziamenti.
Il Giornale di Sicilia

21.02.15 Sardegna, ancora stipendi non pagati al cantiere DLE Carceredi Uta 

«Il clamore per l’arrivo dei boss mafiosi nel carcere di Uta si contrappone al silenzio calato sulla protesta dei lavoratori che quell’edificio lo hanno costruito». La denuncia dei sindacati arriva poco dopo la decisione dei dipendenti delle imprese aggiudicatarie dei lavori nella struttura penitenziaria di incrociare le braccia contro il mancato pagamento delle mensilità  di gennaio e febbraio. L’ultima di una serie di vertenze che ha accompagnato il progetto del complesso fin dalla costruzione delle sue fondamenta.

20.02.15 Reggio Emilia: situazione delicata, 700 lavoratori in apprensione 

La situazione è delicata e complicata. In ballo, tra le società  Siteco,Sicrea, Cdc e controllate, il futuro di 700 lavoratori.

17.02.15 Marche.SICC Cucine, 97 lavoratori da salvare, si tenta la strada della cooperativa 

Si lavora per salvare posti di lavoro e produzione nello stabilimento di Monsano della Sicc, che fa cucine dal 1978: l’idea è quella di creare una cooperativa di lavoratori. Novantasette impiegati hanno davanti solo un anno o due di mobilità , a seconda dell’età  e allora si valuta ora di utilizzare quei soldi per costituire una cooperativa che salvi commesse, clienti e lavoro. ovantasette persone, tra impiegati e operai, sono anche in attesa di quattro mensilità arretrate. Nel piccolo Comune di Monsano nel 2014 i residenti in mobilità  e cassa integrazione sono stati trecento.
Il Resto el Carlino edizione Ancona

Share

Leave a Reply