Vigili di Roma Capitale, nuova protesta in Campidoglio

Vigili di Roma Capitale, nuova protesta in Campidoglio
Alcune centinaia, gran parte in borghese, alcuni con le pettorine verdi di servizio, hanno riempito l’area antistante la Sala della Protomoteca in Campidoglio. Sono gli agenti di Polizia locale di Roma Capitale partecipanti all’assemblea indetta dalle 11 alle 17 da diverse sigle sindacali. “La nostra è un’indignazione tracimante – fa sapere Francesco Croce, segretario della Uil Fpl – perché il corpo è fatto di 6.000 persone oneste, che non hanno accettato il danno d’immagine fatto dal sindaco e dal comandante a carico del Corpo. Siamo pronti a fare tutte le iniziative pubbliche per sbugiardare questo atteggiamento strumentale e l’assoluta incompetenza di chi guida amministrazione e Corpo in questa fase”. E sulle possibili ripercussioni sul servizio per il derby Roma-Lazio, in programma domenica alle 15, spiega: “Per il derby non vogliamo offrire all’amministrazione un altro spunto per fare il pianto greco davanti alla popolazione – sottolinea – tenendo conto che provvedererebbero comunque d’imperio a revocare un’eventuale assemblea, come del resto stanno già provvedendo a stravolgere i turni di servizio dei dipendenti, solo in funzione della partita, sguarnendo le periferie e i vari servizi – chiosa – che la cittadinanza comunque richiede, al di là delle vetrine come Roma-Lazio”. Tra i fischietti dei colleghi, incalza Stefano Lulli, segretario romano dell’Ospol: “Oggi siamo in assemblea per dare voce ai lavoratori. La nostra è una vertenza infinita, dall’ottobre 2013. E il contratto unilaterale è vergognoso”. Perciò, prosegue, “abbiamo lanciato un grido di allarme al sindaco, vogliamo un tavolo sulla Polizia municipale”. Mentre sulle assenze a Capodanno, precisa: “C’è stata una grande strumentalizzazione su numeri e cifre. È compito di chi ha ruoli istituzionali verificare le cifre. A oggi non abbiamo conoscenza di provvedimenti”.
E il Vicesindaco Luigi Nieri risponde ai manifestanti su contratto, provvedimenti disciplinari e Derby
A rispondere ai manifestanti, anche se lontano dalla piazza, il Vicesindaco Luigi Nieri che parla di contratto, provvedimenti disciplinari e Derby: “Si puo’ cambiare con il nuovo contratto decentrato che introduce la turnazione e che portera’ piu’ agenti in strada che e’ quello che deve riuscire a fare una grande Capitale come Roma”. Poi su quanto accaduto a Capodanno. Nieri, innanzitutto, ha voluto ringraziare i Vigili in servizio quella notte per poi fare le sue considerazioni: “È necessario agire con severità, ma anche con tutto il garantismo possibile. I casi sospetti sono ad oggi circa 90, e 30 le lettere già spedite agli uffici disciplinari. Nieri ha chiesto che venga applicata “la massima trasparenza nell’analisi dei casi, oltre alla severità e al giusto garantismo nei provvedimenti. Il licenziamento è previsto dalla legge, ma solo nel caso in cui si sia configurata una situazione grave anche legata a fatti avvenuti in precedenza”. Poi sulla stracittadina di calcio in programma per domenica alle 15: “Nessun problema per il derby, Roma Capitale garantirà l’ordine adeguato per la gara e non ho dubbi che la polizia municipale porterà tutti i servizi necessari a un evento che dev’essere una grande festa sportiva”. Così il vice sindaco di Roma, Luigi Nieri, intervenuto stamattina ai microfoni di Radio Roma Capitale sulla questione vigili. Nieri ha poi fatto un appello alle tifoserie di Roma e Lazio “in modo che si passi davvero una bella giornata di calcio e di sport. La vicenda vigili resta complicata – ha aggiunto Nieri – ma ora pensiamo ad affrontare bene la domenica, dopo l’ondata di polemiche”.

 

Share

Leave a Reply