Terrorismo, il Prefetto di Roma chiede 500 uomini per proteggere Roma

Terrorismo, il Prefetto di Roma chiede 500 uomini per proteggere Roma

Gli ultimi allarmi su possibili attacchi di cellule terroriste contro Roma e soprattutto il Vaticano, vengono prese in considerazione del Prefetto di Roma, Pecoraro, che però non le ritiene di ‘livello rosso’. “Possiamo dire ai romani che anche in questo periodo possono stare tranquilli. Non c’è nessun allarme ma comprensione che bisogna stare attenti. A Roma non c’è nessun problema”. C’è da dire, però, che il Prefetto, visto le emergenze in atto e proprio per avere un deciso controllo sugli obiettivi sensibili, e sono centinaia, presenti in città. Ha chiesto al Governo un impegno supplementare di uomini e donne da dispiegare sul territorio capitolino. “Ho chiesto 500 uomini in più su Roma per un periodo visto il momento straordinario”. Dopo l’attentato a Parigi, ha continuato il Prefetto, “abbiamo fatto una serie di attività preventive, vigilanza sugli obiettivi sensibili tra cui anche francesi. Siamo fiduciosi perché non abbiamo nessun segnale particolare anche se facendo parte dell’occidente siamo tra i Paesi a rischio, così come Roma e Città del Vaticano”. Nelle prossime ore, con ogni probabilità, arriveranno nella Capitale le necessarie risorse umane da dispiegare a difesa e prevenzione di obiettivi caldi e prevenzione.

Share

Leave a Reply