Speciale Grecia: Exit Polls sanciscono il trionfo di Tsipras e Syriza. Si balla sulle note di Bella Ciao nella versione dei Modena City Ramblers

Speciale Grecia: Exit Polls sanciscono il trionfo di Tsipras e Syriza. Si balla sulle note di Bella Ciao nella versione dei Modena City Ramblers

Il tweet che arriva a tutto il mondo dalla direzione di Syriza, alle 18.44 ora italiana, lo dice apertamente: “ha vinto la speranza!”. Le immagini che giungono sulle Tv di tutto il mondo sono quelle del popolo greco che festeggia la sua “Liberazione”, al canto di Bella Ciao, nella versione dei Modena City Ramblers. Le prime reazioni che vengono comunicate al mondo da Berlino, parlano di un crescente nervosismo. Il capo della Bundesbank, la Banca centrale tedesca, già mette le mani avanti sulla necessità che la Grecia rispetti gli impegni. Ma il vento in Grecia è cambiato, ed è giusto, opportuno, sacrosanto, legittimo che cambi anche in Europa. Il direttore dell’autorevole quotidiano britannico The Guardian, gli editorialisti del Financial Times, i direttori di Liberation e del Figaro in Francia, persino il New York Times hanno avvertito nei giorni scorsi le autorità finanziarie europee (ivi compreso il presidente della BCE, Mario Draghi, il cui sgambetto a Syriza non ha avuto alcun effetto) che sarebbe stato meglio rispettare il voto del popolo greco. Solo i quotidiani italiani, tranne pochissime eccezioni, hanno titolato sul tema della “paura”, del “terrore” che verrebbe da Atene qualora Syriza e Tsipras vincessero. La verità è che ovunque in Europa e in Nord America hanno capito che il risultato delle elezioni greche scopre il fallimento del capitalismo occidentale, ne disvela i limiti, attribuisce finalmente la responsabilità della crisi economica e delle diverse crisi umanitarie alle ingiustizie sociali e alle ineguaglianze sempre più diffuse. Ma dei riflessi delle elezioni parleremo tra poche ore, quando conosceremo i voti veri.

Per ora accontentiamoci di riportare gli Exit Polls, così come vengono diffuse dal quotidiano greco in lingua inglese Ekhatimerini: Università di Macedonia per Skai TV: SYRIZA: 36-39%; New Democracy: 24-27%; To Potami: 6.5-8.5%; Golden Dawn: 6-8%; Communist Party (KKE): 5-7%; PASOK: 4-6%; Independent Greeks: 2.5-4.5

Risultati degli Exit Polls combinati:

SYRIZA: 35.5-39.5%
New Democracy: 23-27 %
Golden Dawn: 6.4-8%
To Potami: 6.4-8%
Communist Party (KKE): 4.7-5.7%
PASOK: 4.2-5.2%
Independent Greeks: 3.5-4.5%
Movement of Democratic Socialists: 2.2-3.2%

Numero dei seggi attribuiti in base agli exit polls combinati

SYRIZA: 146-158
ND: 65-75
Golden Dawn: 17-22
To Potami 17-22
KKE: 13-16
PASOK: 12-15
Independent Greeks: 10-13
Movement: 0-8

La deputata di Syriza Nadia Valavani ha commentato a Skai TV: “abbiamo detto fin dall’inizio della campagna elettorale che cercheremo il consenso più ampio possibile per portare alla fine l’epoca dei memorandum. Syriza può costituire il nucleo della coalizione e occorre che sia sostenuta dalle forze che cercano la stessa cosa”.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.