Operazione ‘Dama Bianca’, manette per 28 e sequestri per 2 milioni di Euro

Operazione ‘Dama Bianca’, manette per 28 e sequestri per 2 milioni di Euro

La Polizia di Stato di Frosinone, coordinata dal Servizio Centrale Operativo, ha messo a segno una vasta operazione antidroga nei confronti di appartenenti ad un’associazione criminale dedita allo spaccio internazionale di sostanze stupefacenti, che ha visto coinvolta Federica Gagliardi, la cosiddetta ‘Dama Bianca, collaboratrice dell’ex Governatrice del Lazio Renata Polverini, arrestata allo scalo romano di Fiumicino con 24 chili di cocaina. Le indagini, condotte da personale della Squadra Mobile e della Polizia di Frontiera di Fiumicino insieme alla Guardia di Finanza di Napoli, hanno consentito di ricostruire le attività del gruppo criminale che importava dal Sud America e dall’Olanda ingenti quantità di cocaina ed hashish. Lo stupefacente, dopo essere giunto in Italia, era destinato prevalentemente alle “piazze di spaccio” di Napoli gestite anche da clan camorristici diversi. Gli arresti sono stati eseguiti nelle province di Roma, Napoli Salerno Monza, Macerata e Vicenza e nel corso dell’operazione sono stati sequestrati più di una tonnellata di droga, vari immobili, veicoli e conti correnti bancari. Tra i destinatari delle misure cautelari figura, come detto, Federica Gagliardi, detta la “dama bianca”, già arrestata nel marzo del 2013 all’aeroporto di Fiumicino per essere stata trovata in possesso di 24 chili di cocaina. Nell’ambito dell’inchiesta polizia di Stato e Guardia di Finanza hanno arrestato 28 narcotrafficanti internazionali e sequestrato beni per 2 milioni di euro. Il vertice del gruppo poteva contare sulla complicità di un agente della Polaria in servizio presso l’aeroporto di Fiumicino. Non solo, il gruppo poteva anche sul altre persone che operavano in una impresa di pulizie presso lo stesso scalo e su un dipendente di una società addetta alla movimentazione di container nel porto di Salento. Contestualmente ai provvedimenti di fermo la Guardia di Finanza ha eseguito il sequestro preventivo di 13 beni immobili, 6 autovetture, 2 aziende nel settore degli autoveicoli e della ristorazione, quote societarie, uno yacht da diporto, per un valore complessivo di circa 4 milioni di euro. Secondo gli investigatori la prova delle capacità organizzative e delle notevoli disponibilità finanziarie del gruppo è data dalla lunga serie di interventi repressivi operati dalle due forze di polizia nel corso delle indagini. Tra questi: il sequestro di 1,5 chili di cocaina effettuato il 10 settembre 2012 all’aeroporto di Milano Malpensa con contestuale arresto in flagranza di Ivan Contrada; il sequestro di oltre 930 chili di hashish effettuato il 5 aprile 2013 a Roma con arresto in flagranza di un cittadino olandese: il sequestro di 34 chili di cocaina del 14 aprile al Leonardo Da Vinci con arresto di tre corrieri venezuelani; il sequestro di dieci chili di cocaina dell’8 maggio 2013 a Fiumicino; il sequestro di sei chili di cocaina del primo giugno 2013 all’aeroporto di Fiumicino con l’arresto di due corrieri venezuelani: il sequestro di oltre 19 chili di cocaina del 14 agosto 2014 a Napoli con arresto del corriere; il sequestro di oltre 23 chili di cocaina del 13 marzo 2014 all’aeroporto di Fiumicino con l’arresto della ‘Dama Bianca’ Federica Gagliardi.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.