Norman Atlantic, naufraghi attaccati da squali?

Norman Atlantic, naufraghi attaccati da squali?

Le vittime della Norman Atlantic finite in mare, potrebbero essere state attaccate ed uccise da squali. Sarebbe questa una delle ipotesi emerse dopo l’esame autoptico su uno dei corpi, per questo motivo la Procura di Bari ha deciso di far presenziare a questi atti giudiziari, anche un biologo marino, unico, per competenza, a poter stabilire se la natura delle ferite possa essere attribuibile ad uno squalo. Nella mattinata di lunedì sono infatti iniziati gli esami nell’istituto di medicina legale di Bari, sede competente per l’inchiesta, su nove delle vittime. Si è iniziato con l’esame dei cadaveri della15enne residente in Germania Racha Charif e della donna turca 50enne Havise Sava, A seguire i medici dell’istituto legale nominati dalla magistratuta inquirente compieranno gli accertamenti di rito sui corpi dei due autotrasportatori napoletani Michele Liccardo di 32 anni e Giovanni Rinaldi di 34 e dei tre greci Gerasimos Kazantzidis di 61 anni, Sasentis Nikolaus Paraschis e Kostantinos Koufopuolos di 63 e 57 anni. Poi toccherà nella giornata di mercoledì alla salma del sacerdote georgiano Omar Kartozia di 27 anni (su di lui, per motivi religiosi, non ci sarà alcun intervento di natura chirurgica, ma solo una visione esterna del corpo ndr) poi sarà la volta della cittadina tedesca Muller Afroditi.

Share

Leave a Reply