‘Ndrangheta, blitz della Dda con 160 arresti

‘Ndrangheta, blitz della Dda con 160 arresti

Ancora una grande operazione contro la ‘ndragheta, ma fuori dalla Calabria, regione d’origine di questo straordinario sodalizio criminale. Sarebbero almeno 160 gli arresti eseguiti in Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Veneto, naturalmente Calabria e anche Sicilia. Centodiciassette gli arresti disposti dalla magistratura di Bologna. Per il  Procuratore Franco Roberti, quella di Bologna “è una azione storica contro mafia nord. Un intervento che non esito a definire storico, senza precedenti. Imponente e decisivo per il contrasto giudiziario alla mafia al nord. Non ricordo a memoria un intervento di questo tipo per il contrasto a un’organizzazione criminale forte e monolitica e profondamente infiltrata”. L’intera inchiesta è stata coordinata dalla Dda del Capoluogo emiliano che ha chiesto ed ottenuto dal Giudice per le Indagini Preliminari le ordinanza di custodia cautelare per le persone ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, estorsione, usura, porto e detenzione illegali di armi, intestazione fittizia di beni, reimpiego di capitali di illecita provenienza, emissione di fatture per operazioni inesistenti ed altro. Tutti reati commessi con l’aggravante di aver favorito l’attività dell’associazione mafiosa. Va detto che accanto a questa operazione se ne è svolta una seconda ed una terza che ha visto protagoniste le Procure di Brescia e Catanzaro. In questo caso i provvedimenti emessi, tutti o quasi in carcere e per gli stessi reati sono 46.

Share

Leave a Reply