Roma Capitale, la Cgil contrattacca sulla vertenza del salario accessorio

Roma Capitale, la Cgil contrattacca sulla vertenza del salario accessorio

“Abbiamo letto dichiarazioni stampa di disponibilità al dialogo, di slittamenti e applicazioni progressive del nuovo contratto integrativo, di modalità di attuazione diverse dal testo dell’atto unilaterale deliberato dalla Giunta Capitolina il 1 agosto, ma, ad oggi, non abbiamo ricevuto convocazioni per la riapertura del tavolo, né da parte del Vice Sindaco Nieri, né dall’assessore alla scuola Masini. Quanto riportato dai giornali sulla riunione con in Presidenti dei Municipi risulta anche contraddittorio, da chi afferma la piena intesa per l’applicazione da subito dell’atto unilaterale a chi, come Catarci, parla di applicazione del riordino del settore educativo scolastico a partire da settembre 2015. La confusione non aiuta. C’è bisogno di chiarezza. L’amministrazione convochi subito il tavolo delle trattative sindacale per continuare il confronto, trovare soluzioni ai problemi e superare gli errori dell’atto unilaterale. Solo cosi’ si potrà dare certezza ai salari dei lavoratori e ai servizi per i cittadini. I messaggi lanciati via stampa non sono credibili se non tradotti in azioni concrete, in assenza delle quali l’unica risposta sindacale sarà la mobilitazione”. Così in una nota Natale Di Cola – Segretario generale Cgil F.P. Roma e Lazio.

Share

Leave a Reply